Mobili sospesi: vantaggi e svantaggi

I mobili sospesi sono il trend del momento: mensole, consolle, sanitari, mobili che non poggiano più sul pavimento ma sono inglobati direttamente sulla parete portante. Oltre a conferire quel senso di leggerezza e stile minimal chic, l’arredo sospeso è anche funzionale per una casa intelligente e facile da pulire. Allo stesso tempo, è bene non sovraccaricare la parete ma mantenere una linea asciutta e minimal, in cui tutto ha una posizione e un ruolo. Ecco, in pillole, tutti i vantaggi e gli svantaggi dei mobili sospesi.

Pratici per una migliore pulizia delle superfici

Non poggiando per terra, non generano ingombro di alcun tipo sul pavimento ed è molto più semplice pulire le superfici. L’aspirapolvere non trova ostacoli e scorre libera, il mocio arriva in tutti gli angoli più nascosti. Basti pensare ai sanitari sospesi in bagno, sia il vaso wc che il bidet: consentono una pulizia nel profondo, in un ambiente in cui l’igiene è fondamentale.
La stessa cosa vale in cucina: la mancanza dello zoccolo e del punto d’appoggio del mobile facilita l’azione pulente della scopa e si può raccogliere tutta la polvere in un attimo. Le fughe rimangono libere da reflussi di liquidi e tutto è più igienico.

Un design leggero e di stile

I mobili sospesi regalano un effetto molto alleggerito, pulito, minimal chic: inoltre, queste soluzioni sono progettate per le stanze dalle piccole metrature e in quelle lunghe e strette in cui è necessario sfruttare le altezze.

Pareti di design

Utilizzando delle consolle componibili e dei moduli sospesi si possono creare delle vere e proprie pareti decorative e allo stesso tempo funzionali, giocando con la palette cromatica e i materiali high-tech.

Alcuni svantaggi

Non esistono delle vere e proprie controindicazioni, più che altro delle accortezze che è bene tenere a mente.
Come prima cosa, è consigliato non sovraccaricare al massimo la parete ma mantenere sempre uno stile pulito, con un rigore logico e funzionale.
Questo è importante soprattutto nella sala da bagno, ad esempio sui sanitari e in tutti i mobili sospesi d’appoggio.
Sulle mensole sospese e sui mobili freestanding è bene non eccedere con troppe suppellettili e decorazioni, ma mantenere un leit motiv leggero e asciutto.
Inoltre, i mobili sospesi necessitano una progettazione ben precisa per valutare i rapporti tra pieni e vuoti, l’equilibrio finale dato da tutte le logistiche.
Tenuto presente questo, via libera ai mobili sospesi, una miriade di composizioni per la casa, il bagno, la cucina, il living e l’ufficio.

Mobili sospesi: vantaggi e svantaggi ultima modifica: 2020-06-18T13:14:13+02:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve