Sei un amante dei libri? Ecco le librerie di design più belle

I libri, dalla copertina rigida e immacolata o morbida e un po’ sciupata. Da leggere, da accarezzare, da annusare.

Che meraviglia quando arrivato a casa tiri fuori dalla busta gli ultimi acquisti e te li gusti prima con le mani, alla ricerca di eventuali imperfezioni, poi con l’olfatto ad assaporare quell’incredibile profumo di carta appena stampata, infine con la vista che ti obbliga a leggere qualche riga qua e là, evitando con cura le ultime pagine.

Come sistemare i libri?

Passata l’ebrezza dell’acquisto cominciano i problemi.

Il nido di libri in salotto è completo, se ne metti un altro in camera probabilmente ti tocca dormire sul balcone, in cantina non porteresti un libro nemmeno sotto tortura, allora che si fa?

Una libreria nuova di zecca, armoniosa e di design, che impreziosisca il salotto con la sua presenza discreta ma centrale, è il modo giusto di risolvere il problema di spazio.

Quale libreria scegliere?

Puoi scegliere una libreria modulare dai vani giorno monocromatici intervallati da altri colorati. O preferirne una dai montanti in metallo e ripiani in legno sagomati, bifacciale, utilizzabile come centro stanza.

Da non sottovalutare la duttilità di una libreria separabile, da montare in orizzontale o verticale in multistrato goffrato e laccato. Quella componibile a doppia parete ha un fascino nuovo e antico, ti sembra di averla già vista a casa di un vecchio professore, ma starebbe benissimo a cornice del tuo salotto.

Devi assolutamente fare tuo un totem colorato, affascinante e funzionale, da inserire in qualunque ambiente.

Sei un amante dei libri? Ecco le librerie di design più belle ultima modifica: 2017-08-20T08:19:00+02:00 da Katia

Katia

Amante dello stile moderno, anche se non disdegna quello classico, è autrice di molti articoli sul blog. Si occupa principalmente delle nuove tendenze in fatto di arredamento.