Casa profumata in inverno: qualche consiglio

Oltre all’arredamento del nostro appartamento, una delle cose di cui ci prendiamo cura è quella di avere una costante fonte di luminosità, ma un altro aspetto da non trascurare è quello di avere una buona profumazione in casa, soprattutto nella stagione invernale, quando, a causa delle basse temperature, è necessario tenere le finestre chiuse per la maggior parte della giornata.

Una casa profumata è sempre gradevole

Quando si rientra in casa, dopo una giornata di lavoro o di svago, trovare un ambiente profumato è l’ideale sia per rilassarsi che per gustare una sensazione gradevole. Lo stesso vale quando ci svegliamo al mattino o quando ospitiamo qualcuno in casa. Assaporare, durante la giornata, profumazioni gradevoli mette tutti di buon umore e migliora l’approccio a tutte le cose da fare. Per questo, anche se può apparire secondario rispetto ad altro, occuparsi di una buona profumazione per la nostra casa è fondamentale. Una abitudine che deve essere mantenuta per tutto l’arco dell’anno.

Mai esagerare

Uno dei consigli è di non esagerare, e quindi di effettuare la vostra scelta tra profumazioni delicate e poco invasive, cercando di posizionare le sorgenti profumate distanti dai punti delle varie stanze nei quali ci soffermiamo maggiormente, ad esempio vicino al tavolo della cucina oppure accanto a poltrone e divani o al letto. Questi posizionamenti, infatti, potrebbero causare fastidi e mal di testa in caso di esposizione prolungata. Tra le varie tipologie, le migliori in assoluto sono le candele profumate, i bastoncini, gli oli essenziali e gli incensi, scegliendo una posizione piuttosto elevata, in modo che i profumi possano scendere verso il basso con una fragranza “soft”.

Studiare e scegliere con cura le essenze

Per studiare gli effetti sulla psiche dei vari colori si usa la cromoterapia e anche per gli effetti dei profumi si può effettuare uno studio similare in modo da capire come le varie essenze abbiano influenza sull’umore delle persone. Aromi intensi e pungenti come quelli che si sprigionano da rosmarino, menta, patchouli, tea tree, cipresso e lavanda possono essere efficaci per contrastare i sintomi dell’influenza, mentre le proprietà antibatteriche proprie della camomilla sono un aiuto efficace per prevenire i raffreddori, specialmente se combinata con l’aroma del miele. Per prevenire le emicranie si possono utilizzare gli agrumi, con il loro caratteristico odore pungente, e una combinazione di lavanda, menta e melissa, tutte essiccate, si può posizionare accanto al cuscino in appositi sacchetti. Chi vuole scacciare gli insetti può utilizzare essenze come la citronella, il bergamotto e la noce moscata. Un profumo rilassante è quello del distillato di rose, che vanta anche un effetto rinvigorente, mentre per contrastare le emozioni negative si può fare affidamento su essenze di vaniglia e cannella.

Casa profumata in inverno: qualche consiglio ultima modifica: 2018-12-06T16:47:06+02:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.