Tel. 0833 533206 Lun-Sab 09.00-12.30 16.00-20.00

Bebè: arredare la camera in stile Montessori

Preparare la cameretta per l’arrivo del proprio bambino seguendo il metodo “Montessori” è una bella esperienza per i futuri genitori. La cosa più importante è sicuramente l’organizzazione dello spazio, che deve essere allo stesso tempo attraente, ordinato, essenziale, tranquillo e calmo. Ecco alcuni consigli utili estratti proprio dal metodo “Montessori”.

L’organizzazione dello spazio

Per realizzare una cameretta montessoriana per il proprio bambino si deve innanzitutto creare uno spazio tranquillo e calmo, scegliendo la stanza con la maggiore esposizione alla luce del sole e con minore rumore proveniente dall’esterno e dipingere le pareti con colori caldi e chiari. Lo spazio per il piccolo deve anche essere essenziale ed ordinato; per questo si consiglia di avere pochi oggetti e giochi, in modo da non distrarre l’attenzione dall’attività che si sta eseguendo. Gli spazi devono contenere oggetti che attraggono il piccolo, tra i quali potrà scegliere quello che intende utilizzare nella propria attività. Suddividere nel migliore dei modi gli spazi della cameretta permette inoltre al bambino di esplorare ed organizzare le sue attività e di crescere in maniera più rapida.

Gli spazi fondamentali di una cameretta montessoriana

In una cameretta in stile “montessoriano” il bambino deve distinguere immediatamente lo spazio per le sue attività, quello per dormire e quello dove cambiarsi, quindi è necessario che tutte queste zone sia ben definite in modo che durante l’intera giornata sia sempre a suo agio. Lo spazio della “nanna” consente al bambino di capire il giusto momento per il riposo e nelle prime settimane di vita è consigliabile tenere accesa una piccola luce mentre dorme durante il giorno e tenere la stanza buia quando è addormentato di notte. Lo spazio dove cambiarsi permetterà al bambino di capire gli oggetti che si abbinano ai vari momenti della giornata, come il pigiamino per la nanna. In questo spazio dovrà trovare posto un fasciatoio completo di cassettiere, che permette di riporre tutto quanto è necessario per il “cambio”, avendolo a portata di mano. Lo spazio dedicato alle attività è quello più vario in una camera “montessoriana” ed ha un ruolo molto importante per l’educazione del bambino che in questo spazio avrà la possibilità di selezionare le varie attività e riconoscerle immediatamente. In questo spazio si deve sistemare un tappeto comodo, una struttura che permetta il posizionamento delle “giostre Montessori” e un mobile basso nel quale posizionare dei cesti separati per i giochi che favoriscono lo sviluppo del bambino. Naturalmente tutti gli spazi della cameretta devono essere “aggiornati” man mano che il bambino cresce, inserendo nuovi mobili e giochi che siano adeguati alla diversa età.

Bebè: arredare la camera in stile Montessori ultima modifica: 2019-11-08T13:08:57+01:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve