Tel. 0833 533206 Lun-Sab 09.00-12.30 16.30-20.30

Progettare una casa bilanciando i contrasti

Spesso, quando si sente la necessità di riprogettare gli interni del proprio appartamento, si ha voglia di qualcosa di completamente nuovo, magari uno stile ipermoderno, ma non si riesce ad abbandonare alcuni pezzi di casa che hanno una storia, come può essere il tavolino vintage o il cassettone della nonna. Come riuscire a coniugare queste tendenze così diverse? Riuscendo a comprendere nella propria progettazione un buon bilanciamento dei contrasti.

Come utilizzare colori e materiali a contrasto

Se si decide di utilizzare colori a contrasto, il pericolo è quello di mettere insieme delle tonalità che creano effetti stridenti. La soluzione ideale può essere quella di abbinare dei toni caldi, come possono essere tutte le tonalità dell’arancio, del rosso o del giallo, con toni freddi, come le sfumature di blu e di verde. Gli arredi in bianco e nero su una parete colorata, anche fluo, risalteranno alla perfezione. Per quanto riguarda i materiali, invece, il segreto è abbinare materie prime nobili con altre che hanno meno pregio. Un esempio perfetto di questo concetto è rappresentato dal marmo o dal rame, considerati molto pregiati, con il legno o la pietra, sicuramente più neutri. Questi contrasti sono perfetti nell’arredo bagno e nelle cucine, ma possono andar bene anche per il soggiorno, dove ad una pavimentazione in marmo lucido si possono accostare arredi in legno povero.

Come abbinare antico e moderno

Chi ama particolarmente i contrasti potrà giocare anche su quelli di stile, fra l’antico e il moderno, stando però ben attento a bilanciare in modo intelligente le differenze. Una delle scelte più gettonate in tal senso è quella di abbinare ad uno stile di arredo molto moderno, ad esempio nella scelta dei divani, delle librerie e del tavolo del soggiorno, piccoli pezzi antichi che, pur essendo completamente diversi, si armonizzano con gusto. In questo modo l’unico arredo antico che si vuole inserire, ad esempio una madia oppure un cassettone da biancheria, riuscirà ad essere non solo esaltato ma addirittura valorizzato. Il contrasto fra antico e moderno può avvenire anche sotto altri punti di vista: ad esempio, il tavolo antico può essere abbinato a delle sedie che presentano uno stile classico ma che sono realizzate in policarbonato trasparente, dando quel tocco di originalità che renderà sicuramente l’ambiente unico e originale.

Progettare una casa bilanciando i contrasti ultima modifica: 2020-09-22T13:03:21+02:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve