Tel. 0833 533206 Lun-Sab 09.00-12.30 16.00-20.00

Modernariato per una casa anni ’50

Quando si desidera arredare una casa in stile anni ‘50, è necessario impiegare oggetti di modernariato, seguendo i dettami dell’interior design.

I punti chiave per un arredamento in stile anni 50

Per arredare la propria casa in accordo allo stile anni ’50, non basta un look retrò composto da tavoli in formica abbinati ad elementi a parete in teak e a colori sgargianti, ma è necessario inserire anche degli elementi di design che risalgono a quell’epoca, e che vengono definiti oggetti di modernariato. I 3 punti chiave per questo tipo di arredamenti sono la tappezzeria, i materiali ed i colori. La tappezzeria deve essere sgargiante, colorata e con forme lineari e geometriche, anche per i tendaggi, che negli anni ’50 erano vistosi ed abbondanti. Per quanto riguarda i materiali, quelli sui quali si basava l’arredamento in quegli anni erano la formica, il legno e gli imbottiti. Con questi materiali venivano realizzate le poltrone di design, ma anche le pareti attrezzate, mentre l’uso principale della formica era in cucina per i piani dei tavoli e delle sedie grazie alla sua robustezza e resistenza nel tempo. Per i colori si deve assolutamente puntare sul contrasto con le tonalità naturali mischiate a colori pastello, ma il gioco di contrasti dovrebbe essere fatto anche utilizzando complementi d’arredo ed accessori.

Acquistare pezzi di modernariato

Per arredare la propria casa seguendo alla lettera le regole del design anni ’50, il modo migliore e più semplice è quello di acquistare complementi d’arredo di “modernariato“, termine con il quale si indicano gli oggetti che sono stati realizzati nel periodo compreso tra la fine della II guerra mondiale e l’inizio degli anni Sessanta. Oltre a questi, sul mercato si trovano anche dei complementi d’arredo che abbinano le più moderne tecnologie alle linee ed ai colori che hanno ispirato i designer d’interni a metà del secolo scorso. Uno degli elementi che non possono mancare è la madia colorata, con toni petrolio, che trova la sua giusta collocazione sia nella zona d’ingresso che nel living e che si adatta molto bene a tutte le soluzioni dando un’impronta di stile all’ambiente dove è posizionata. Uno degli oggetti più amati dell’epoca è senza dubbio il frigorifero Smeg, che conferisce un carattere particolare alle cucine con arredamento vintage grazie alle forme stondate, all’apertura caratterizzata dal classico maniglione realizzato in acciaio e ai colori pastello. Immancabili sono le sedie in stile retrò anni ’50, realizzate in faggio e caratterizzate da linee morbide e arrotondate.

Modernariato per una casa anni ’50 ultima modifica: 2021-05-05T11:35:52+02:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.