Si riceve su appuntamento Tel. 0833 533206 Lun-Ven 09.00-13.00 16.30-20.15 Sab 09.00-13.00

Stile ottocentesco: idee per un arredamento di stampo vittoriano

Gli amanti dell’ambiente tipico dei romanzi di Jane Austen o Edgar Allan Poe saranno felici di scoprire che lo stile di arredamento ottocentesco è finalmente tornato in voga. Dobbiamo probabilmente ringraziare il successo di varie serie tv e film ambientati in quest’epoca così particolare e seducente. Si tratta di uno stile ricco e sfarzoso, ma basato su elementi classici e molto eleganti, tra mobili antichi e antiquariato di grande valore.

I pilastri del genere vittoriano

L’arredamento di stampo vittoriano si basa sull’utilizzo di linee morbide, un ordine rigoroso che rispecchia il rigore morale dell’epoca, ma comunque lungi dall’essere minimalista. L’arredamento deve essere sfarzoso e vistoso, non necessariamente funzionale, ma deve puntare tutto sulle decorazioni, i soprammobili, le statuette e gli oggetti decorativi. Tessuti e materiali rispecchiano lo stile vittoriano con ricchi dettagli e particolari che catturano l’attenzione.

Scelte cromatiche tipicamente ottocentesche

Lo stile ricco e massimalista si concentra su soluzioni che attingono alla storia dell’arte inglese dell’Ottocento, con design classici e una presenza imponente di tappezzerie floreali. I toni cromatici saranno prevalentemente scuri, dal marrone al rosso granata al nero, passando per il verde scuro e naturalmente l’elegantissimo blu. Su tali tonalità cupe, le decorazioni floreali, specie se in filo d’oro, risplendono e si distaccano creando un contrasto drammatico e molto vistoso. Tale tappezzeria, insieme alle scelte degli immancabili tappeti persiani, ci riporta immediatamente nelle dimore delle famiglie nobiliari inglesi del diciannovesimo secolo.

I mobili e i materiali tipici di questo stile

Mobili intarsiati, boiserie di eccellente fattura, alti orologi a torre e soprammobili vistosi e pregiati non possono mancare in una casa arredata in stile vittoriano.
Tra i materiali, non ci si può esimere dallo scegliere un legno scuro, che sia noce, palissandro, tek o rovere. Tali tonalità scure e cupe rischiano però di rendere uno spazio già piccolo visibilmente ancor più ristretto. Per contrastare questo effetto e rivisitare lo stile ottocentesco vittoriano in una nuova chiave di lettura più moderna e contemporanea, è bene utilizzare colori chiari quali bianco, avorio o panna per tessili, quadri e suppellettili. Anche per i pavimenti, il marmo rispecchia lo stile vittoriano appieno, ma possiamo comunque scegliere sostituirlo con un gres dai colori chiari, più moderno e funzionale, ma senza rivoluzionare eccessivamente lo stile originale.

Stile ottocentesco: idee per un arredamento di stampo vittoriano ultima modifica: 2022-08-29T12:35:04+02:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appassionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.