Si riceve su appuntamento Tel. 0833 533206 Lun-Ven 09.00-13.00 16.30-20.30 Sab 09.00-13.00

Posate in tavola: cosa dice il galateo

Le posate devono essere collocate rispettando l’ordine di utilizzo, quindi dall’esterno fino all’interno: questa è una delle regole base della mise en place impeccabile. Inoltre, è bene non servire mai pietanze di cui non disponiamo le posate adeguate e fare attenzione alle altezze dei complementi d’arredo, che non devono bloccare la visuale.
Scopriamo come si posizionano le posate a tavola in base alle regole del galateo e del bon ton, e soprattutto quali non occorre inserire in tavola.
I vostri ospiti ringrazieranno per la cortesia.

La collocazione giusta delle posate

Alla destra del piatto si collocano i coltelli secondo la sequenza del loro utilizzo, ricordando quello per il pesce se è prevista la portata.
Sempre sulla destra, di seguito si colloca il cucchiaio, la posata più esterna della mise en place. Sulla sinistra del piatto si posizionano le forchette seguendo la medesima logica dei coltelli.
Davanti al piatto saranno collocati i bicchieri, quello tondo per l’acqua e il calice per il vino.
Il cucchiaino del dolce non va posizionato all’interno della mise en place, ma portato direttamente durante il servizio.
In alcune tavole vintage, però, si può trovare la posata per il dolce a cucchiaio perpendicolare al piatto, vicino al piattino per il pane.

Quali piatti scegliere?

In genere, in tavola si posiziona il piatto teso con sopra quello fondo, rispettivamente per la seconda e la prima portata.
Il tovagliolo, rigorosamente in tessuto e coordinato al set tavola, si mette sulla destra.
Per quanto riguarda lo stile, c’è l’imbarazzo della scelta: potete virare da un set classico e sofisticato, fino al piatto di design e moderno.

Rispettare le altezze

Si consiglia di mantenere uno stile sobrio, pulito ed essenziale, preferendo complementi d’arredo dalle dimensioni contenute.
Nelle situazioni più formali, sarà opportuno collocare un centrotavola con fiori freschi, oppure una serie di piccoli centro-tavola da posizionare lungo il tavolo padronale, nel caso della mise en place del banchetto di una cerimonia, come un matrimonio.
In alcune tavole più informali e destrutturate, il centro-tavola si trova separato e più distanziato, non più al centro e protagonista della tavola come dice il nome. La sua funzione sarà quella di decorare e regalare un tocco floreale, di colore e di vivacità.
Fate attenzione a non inserire arredi ingombranti, come candelabri troppo alti o arredi pacchiani, fuori luogo e di cattivo gusto, ma preferite segna-posto piccoli e contenuti.
Si raccomanda di rispettare l’equilibrio e l’armonia fra le altezze e i volumi, in modo da non impedire la visuale e la comunicazione fra i commensali.

Posate in tavola: cosa dice il galateo ultima modifica: 2022-06-15T11:14:00+02:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appassionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.