Parete dietro al letto: Come usarla al meglio

Nella camera da letto, la parete che si trova dietro il letto è quella che normalmente è in vista non appena si apre la porta e perciò la più importante sia per l’estetica della stanza che per l’utilizzo che se ne fa. Inoltre, dopo aver posizionato il letto, una larga parte di parete resta vuota, per cui è importante abbellirla in qualche modo. Ecco una serie di idee che potranno renderla interessante.

Quadri e stampe

Questi sono gli oggetti che vengono maggiormente usati per la parete dietro al letto, specialmente per gli appassionati o ammiratori dell’arte. Per questa tipologia di oggetti non ci sono delle regole ferree, ma ci si deve basare innanzitutto sui colori presenti nella camera, cercando inoltre di non scegliere degli oggetti molto ingombranti. Certamente per quanto riguarda il posizionamento, quello più corretto è in orizzontale, mentre per l’abbinamento con lo stile della camera si può scegliere di allinearsi a quello dei mobili, oppure virare su quello completamente opposto, ad esempio con un quadro antico e con cornice in legno, in una camera in stile moderno.

Da un oggetto religioso ad un arazzo ad una serie di cornici vuote

In molte situazioni, almeno fino ad alcune decine di anni fa, sulla parete al di sopra del letto si trovavano degli oggetti religiosi e, seppur in calo, se ne trovano anche oggi, in special modo ritratti di “madonne”, anche stilizzate. Per quanto riguarda gli arazzi, in commercio se ne trovano di molti tipi, sia prodotti in serie che realizzati a mano, con la maggior parte che provengono dal Belgio o dalla Cina e dagli altri paesi del Sud Est asiatico. Negli ultimi anni si è diffusa anche la scelta di appendere delle cornici vuote, in modo da creare una composizione. In questo caso il successo deriva dall’estro di chi effettua la scelta e dalla disposizione. Il consiglio per questa soluzione, che è anche tra le più economiche, è di appendere cornici di dimensioni, stili e materiali diversi, giocando sui contrasti.

Decori etnici e libreria sospesa

In legno, in ferro o in altro materiale, un possibile accessorio per la parete dietro il letto è il decoro etnico, manufatti in legno o ferro che provengono principalmente dalla Malesia e dall’Indocina, e che in alcuni casi possono essere riprodotti anche localmente nel nostro Paese. Un oggetto che ha il vantaggio di essere facilmente abbinabile con vari stili, dal classico al moderno. La libreria sospesa è una tipologia di mobile di recente creazione, ma rappresenta l’ideale per chi vuole avere sempre a disposizione i suoi libri per una piacevole lettura a letto. Questa soluzione consente anche di variare nel tempo il suo aspetto cromatico, grazie alle copertine dei libri che vi vengono inseriti. Naturalmente ci si deve accertare della solidità del muro e fissarla in modo adeguato

Parete dietro al letto: Come usarla al meglio ultima modifica: 2019-07-22T16:34:38+02:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve