Arredare casa in stile Pop Art: quadri, mobili e accessori

La Pop Art è una delle correnti artistiche dei ruggenti anni ’60, il cui esponente più celebre è senza alcun dubbio il pittore e ritrattista Andy Warhol. L’obiettivo di questa corrente all’avanguardia è quella di valorizzare l’arte popolare, attraverso immagini seriali provenienti dalla pubblicità, come le famose zuppe Campbell.
Arredare casa in stile Pop Art è un’idea azzeccata e divertente per dare un tocco originale e colorato al proprio ambiente domestico, per realizzare tante camere personalizzate attraverso un ampio assortimento di quadri, mobili e accessori.

Quadri, stampe e poster variopinti

Non c’è bisogno di possedere un Warhol originale per arredare le pareti con un perfetto stile Pop Art, basta recuperare le famose stampe seriali dei suoi celebri ritratti, a partire da Liz Taylor, fino ad arrivare a Mao Tse Tung.
È facile trovarle nei negozi specializzati in quadri e decorazioni, ma anche online, nei siti del settore, anche disponibili su misura.
Le stampe ultra colorate di Andy Warhol sono perfette per arricchire le pareti del living, appese in fila per sottolineare l’effetto seriale e valorizzare le modulazioni cromatiche.

Ideali all’interno di un open space e di un ambiente a pianta libera, si sposano a meraviglia anche nella zona notte, in camera da letto come nella sala da bagno, in modo da conferire un effetto di contrasto.
In cucina, è consigliabile optare per elementi tematici, come la già precedentemente citata stampa della zuppa Campbell che, con i suoi toni rosso accesi, si abbinerà molto bene ad una mensola ricca di stoviglie in rame.

Per ottenere un perfetto stile Pop Art, sono consigliate anche le stampe d’ispirazione anni ’80, con campiture, figure geometriche e volti stilizzati che ricordano i cartoni animati giapponesi.
Via libera al colore, ma anche agli elementi plastificati ad effetto floccato, glossy ed ultra brillanti.

Mobili e accessori Pop Art

Basterà visitare un mercatino dell’usato per acquistare un componente d’arredo dal sapore vintage so Sixties, come può essere un vecchio frigorifero bombato oppure un telefono con quadro circolare e cornetta curvy.
Anche la tappezzeria è molto importante, sono ammessi tutti i tessuti animalier con stampe zebrate, maculate o testuggine.

Per quanto riguarda gli accessori, è bene circondarsi di oggetti dal sapore rètro, come vecchi giradischi, vinili dalle copertine colorate con cui arricchire le pareti attrezzate e le mensole del living, tanti libri e riviste d’annata.
Per un tocco kitsch, un letto a forma di bocca rossa e un telefono a banana saranno perfetti per uno stile Pop un pizzico bizzarro ed esuberante.

Arredare casa in stile Pop Art: quadri, mobili e accessori ultima modifica: 2019-02-05T16:09:30+00:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.