Arredamento vintage anni cinquanta: idee per una casa accogliente e su misura

Gli anni ’50 sono stati gli anni della rinascita. Come periodo successivo ad un evento disastroso come la Seconda Guerra Mondiale, era inevitabile che portassero con sé una voglia di rinnovamento universale. Così fu, infatti: sono stati gli anni dell’inizio della cosiddetta “corsa allo spazio”, ma anche il periodo in cui si diede vita alla Comunità Economica Europea. Anche il rock’n’roll nacque in questo contesto storico.
La voglia di cambiamento e di innovazione ha permeato tutta la cultura di quegli anni e il design che è sempre “lo specchio dei tempi” ne fu indissolubilmente influenzato.

L’arredo di una casa in stile anni ’50

L’arredamento di una casa, in questo periodo, vede l’affermazione dei progetti modulari, in cui i mobili sono costituiti da linee semplici, pulite. Il design punta ad una forma degli arredi non eclatante, ma volta alla praticità. Questo concetto di purezza delle linee non deve trarre in inganno, non è uno stile amorfo, anzi: i colori (in tonalità anche audaci), per esempio, la fanno da padroni, insieme all’utilizzo in gran quantità della plastica (il Moplen è stato scoperto negli anni ’50). Infine, la luce: questo elemento è fondamentale, se si desidera riproporre questo stile d’arredo in chiave vintage. La presenza costante di ambienti luminosi è un “must” per valorizzare al meglio lo stile e non cadere nella trappola del demodè.

La cucina

Per arredare una cucina in linea con i dettami del periodo, sarebbe bene applicare una carta da parati dai colori sgargianti e dai motivi allegri. Detto questo, bisogna pensare ai mobili: caratterizzati dalle linee sinuose, sempre bombate; così come bombate sono le forme degli elettrodomestici, spesso innovativi, che in questo periodo vedranno la luce. Non può mancare l’elemento distintivo delle cucine anni ’50: il frigorifero bombato Smeg che si contraddistingue, oltre che per la forma, per le colorazioni varie ed accese. Un’idea originale è l’utilizzo di tavoli, sgabelli e sedute in pelle chiara, tipici dei fast food dell’epoca per creare un’atmosfera singolare.

Il living

Il colore vivace, che è elemento preponderante nella cucina, nell’arredamento del salotto non è così prepotentemente presente. Per rimanere in linea con la scuola di pensiero dell’epoca, si deve puntare sul bianco e sulla tinta legno, con il colore che fa da elemento complementare, comparendo qua e là. Anche il vimini è un materiale largamente presente.
Poltrone e divanetti hanno forme morbide e sinuose, con ampie sedute, ad infondere una sensazione di comodità e benessere. Pensare alla presenza di un juke box come ulteriore elemento d’arredo è un fatto naturale, vista l’influenza che questo elemento ha avuto nella cultura collettiva.

Arredamento vintage anni cinquanta: idee per una casa accogliente e su misura ultima modifica: 2018-08-21T12:42:47+02:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.