Arredamento anni Ottanta: le 10 regole per non sbagliare

L’arredamento anni Ottanta è un mood molto in voga nelle ultime tendenze in fatto di design: occorre avere un carattere estroso per scegliere questo tipo di stile, ma è importante anche tenere a mente un vademecum di 10 regole base per non sbagliare.

Scegliere divani scuri

Il divano letto e la versione ad isola diventano dei complementi d’arredo funzionali in una casa anni ’80, caratterizzata dalla pianta libera e dall’open space. Meglio scegliere divani e poltrone imbottite, declinati in pelle scura o in materiale ecologico che viri dal total black, all’antracite, fino alle sfumature del marrone, come il cioccolato o il caffè.

Sedute di design

Anche le sedie diventano di grande importanza in un arredamento anni ’80, meglio sceglierle in acciaio ed essenziali, in contrasto con le tinte più vivaci del resto dell’arredamento.

Lampade

Invece, sui complementi d’arredo legati all’illuminazione ci si può divertire con lampade grandi da terra, spesso con lampadine a vista e declinate in materiali dorati e cromati.

Tavolini bassi

Per non sbagliare, è meglio optare per i cosiddetti coffee – table, dalle linee geometriche, pulite ed essenziali, nel pieno rispetto del mood industrial chic, meglio se realizzati in metallo o acciaio.

Armadi grandi e spaziosi

L’opulenza della moda anni ’80 richiedeva un grande spazio per contenere vestiti e accessori, comprese le pellicce e i poncio, tipici di quel periodo. Inoltre, non era costume fare il cambio di stagione. Ecco che gli armadi sono grandi e spaziosi, nella versione 4 stagioni con ante e cassettoni.

La sedia Luigi XVI

Un cult degli anni ’80, utilizzata in combinazione alla toeletta con specchio, come sedia beauty.

Cucina ad isola

Se si ha a disposizione un ampio spazio, la cucina ad isola è la scelta migliore, con piano cottura al centro della stanza e zona ristoro annessa in cui accogliere gli amici per un cocktail o una cena.

Sgabelli alti

Sempre in cucina, l’isola centrale può essere arricchita con degli sgabelli alti in acciaio, con la seduta rigorosamente imbottita e rivestita di materiali plastificati.

Il bagno piastrellato

Anche se oggi possono sembrare oltrepassate, le piastrelle decorate sono d’obbligo in un bagno spiccatamente anni ’80.

Specchi ovunque

È concesso utilizzare materiali riflettenti e specchi anche a tutta parete, senza il rischio di risultare kitsch, soprattutto in bagno e in camera da letto.

Accessori colorati

Infine, un look anni ’80 deve essere ricco di quadri pop, cuscini, tappezzeria colorata e telefoni eccentrici e stravaganti!

Arredamento anni Ottanta: le 10 regole per non sbagliare ultima modifica: 2019-08-08T12:18:42+02:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve