Un evergreen dell’arredamento: il divano Chesterfield

Un evergreen dell’arredamento: il divano Chesterfield

Quando si parla di arredo classico, il divano Chesterfield merita una menzione speciale: questo mobile è davvero molto suggestivo sia per il suo aspetto che per la sua storia, di conseguenza prevederlo nei propri ambienti può essere una magnifica idea per conferire stile ed eleganza all’Interior Design.
Il divano Chesterfield nasce nel Regno Unito ed è considerato il divano più antico del mondo, come effettivamente confermato da alcuni cataloghi risalenti a diversi secoli fa.

Il divano Chesterfield, un autentico evergreen

Il termine “evergreen” si addice straordinariamente bene al divano Chesterfield, dal momento che, pur avendo una storia così antica, risulta essere ancora oggi uno dei modelli più amati.
Non è solo per questo che il divano Chesterfield, spesso definito semplicemente “Chester“, è un simbolo di arredo tradizionale: la sua estetica è chiaramente retrò e sa conferire grande eleganza e raffinatezza al design di una stanza, senza ovviamente trascurare il comfort e la comodità.
Tradizione vuole che il divano Chesterfield sia rivestito interamente in pelle, ad ogni modo oggi è possibile assicurarsi anche dei Chester rivestiti in ecopelle o in altri materiali sintetici: l’effetto visivo è il medesimo, e il costo complessivo del mobile si riduce in maniera considerevole.

Il simbolo dei divani Chesterfield: la cosiddetta capitonné

Il vero e proprio simbolo dei divani Chester corrisponde all’abbellimento della loro fodera, ovvero la cosiddetta lavorazione capitonné, la quale prevede la collocazione di piccoli bottoncini direttamente sul rivestimento, rendendolo armoniosamente ondulato.
Un divano Chesterfield non potrebbe essere definito tale senza la capitonné, e questo abbellimento viene di norma proposto sullo schienale, sui braccioli e sulla base. Ad ogni modo la “mano” artigianale si lascia apprezzare anche in tanti altri dettagli decorativi, come ad esempio quelli che contraddistinguono i braccioli sulla parte frontale.

Il divano Chesterfield e le sue varianti

Questi raffinati divani inglesi possono essere scelti in tante diverse varianti: i modelli più diffusi sono sicuramente quelli a 2 e a 3 posti, ma non mancano divani ancor più grandi, oppure con caratteristiche particolari come possono essere ad esempio un assetto rialzato o una forma angolare.
Per quanto riguarda le tonalità di colore della fodera, sono molto diffuse quelle più classiche, come ad esempio il nero, il grigio, il bianco, ma non mancano affatto i modelli cromaticamente più accesi, come è il caso dei Chester azzurri, rossi o verdi.
La pelle di rivestimento può essere abbellita con particolari lavorazioni artigianali, come ad esempio quelle che le conferiscono il classico aspetto “invecchiato”.

Flavio

Coniuga la sua passione per la scrittura con quella per l'arredamento. Adora scrivere, fornendo consigli utili ai propri lettori.