Pulizia Casa: consigli su come pulire le fughe

Le fughe, è risaputo, rappresentano lo zoccolo duro dei lavori domestici; pur impegnandosi energicamente nella pulizia del pavimento, nessuna casalinga è in grado di renderle splendenti pur utilizzando detersivo liquido, panno, spazzolone ed olio di gomito.

Ma se le fughe non sono ben pulite, a nulla varrà lucidare tutto il resto: l’idea che darà la nostra abitazione a tutti coloro che verranno a trovarci non sarà mai quella che noi vorremmo.

Gli usuali strumenti di pulizia non bastano

Quindi, dobbiamo trovare una soluzione per risolvere questo increscioso problema domestico.

Se le fughe sono uno dei più acerrimi nemici degli amanti del pulito splendente, l’alleato per eccellenza, la sostanza che non può mancare nelle dispense di tutti quanti è il bicarbonato di sodio.

Mai prodotto fu versatile di questa soluzione chimica contro la quale anche le fughe più ostiche devono arrendersi.

Basterà creare una miscela di bicarbonato ed acqua, che sia abbastanza densa, e stenderla accuratamente lungo tutta la lunghezza della fuga, attendere una mezz’oretta, rimuovere il tutto con l’aiuto di un panno e la fuga tornerà come nuova.

Altri rimedi…

Questa operazione può essere effettuata anche con una soluzione diluita di acqua ossigenata. Se oltre alla pulizia delle fughe bisogna anche togliere tracce di muffa e prevenirne ulteriore formazione, si consiglia di ricorrere ad un’altra sostanza, presa in prestito dal mondo della cucina: l’aceto.

Si dovrà creare una emulsione di aceto ed acqua da spruzzare direttamente sulle parti interessate per una decina di minuti, trascorsi i quali si procederà alla normale pulizia del pavimento.

Katia

Amante dello stile moderno, anche se non disdegna quello classico, è autrice di molti articoli sul blog. Si occupa principalmente delle nuove tendenze in fatto di arredamento.