Posare e rimuovere la carta da parati: i consigli utili per un ottimo risultato

Una tendenza che sta prendendo piede negli ultimi anni e che rappresenta un po’ un ritorno al passato è quella dell’utilizzo della carta da parati per arredare la casa. Si tratta di un elemento decorativo che può dare un tocco di colore in più e che si trova in svariate fantasie, da quelle che andavano di moda negli anni ’70, caratterizzate da motivi geometrici semplici, a quelle “minimal” che vanno di moda oggi, fino a quelle floreali, che sono una scelta adatta per tutti i tempi, e in stile giapponese, nelle quali sono disegnati soprattutto fiori di loto o di ciliegio. Ecco alcuni consigli da seguire per scegliere, posare e rimuovere la carta da parati.

La scelta della carta da parati

La vasta gamma di tipi a disposizione rende la scelta della carta da parati non semplicissima; un primo criterio da utilizzare è quello dell’abbinamento all’uso della stanza nella quale viene posata. Ad esempio, se si tratta di una cameretta per bambini, la scelta può ricadere su uno stile divertente, con personaggi delle favole, o su uno stile educativo, con richiami a numeri e lettere. Quando si deve usare la stanza come studio per lavoro, è bene scegliere una carta da parati che non distragga l’attenzione, magari in tinta unita con toni pastello, che concilia la concentrazione, o verde chiaro, che porta una sensazione di calma.

Come posare la carta da parati

Le tecniche di posa della carta da parati sono molteplici, ma in tutti i casi è importante dotarsi in anticipo sia della apposita colla che di altri accessori, che possono essere acquistati bei negozi “fai da te”, come forbici, metro, riga, taglierino, spatola e spugna. Oltre a questo, servono un secchio, un pennello e la scala. Prima di stendere la colla è importante che la parete sia ben pulita e levigata e, se necessario, si dovrà stendere dello stucco. La colla deve essere stesa su una parete asciutta e dopo essere stata preparata seguendo le indicazioni stampate sulla confezione. Si stende con il rullo dopo aver delimitato l’area utilizzando le attrezzature a nostra disposizione. La stesa dei teli si esegue aiutandosi con la spatola con un movimento che parte dal centro per arrivare all’esterno. La spugna umida serve per rimuovere la colla in eccesso.

Come togliere la carta da parati

Questo procedimento è sicuramente più facile e veloce rispetto alla posa, ma serve acquistare o prendere a noleggio un dispositivo a vapore. La prima operazione è il passaggio sulla parete di un rullo dentellato, allo scopo di creare dei piccoli fori che faciliteranno il passaggio del vapore. In questo modo non si recheranno danni alla parete, specialmente all’intonaco. Dopo aver passato il vapore, agendo sempre dall’alto verso il basso, si può staccare la carta da parati aiutandosi con una spatola.

Posare e rimuovere la carta da parati: i consigli utili per un ottimo risultato ultima modifica: 2019-08-26T09:46:12+01:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve