Piscina interrata: i costi e le tempistiche

Chi possiede una casa con giardino potrebbe prendere in considerazione l’inserimento di una piscina interrata, rendendo così ancora più interessante questa “location” nella quale poter organizzare anche un party nella bella stagione. Vediamo quali sono i costi ed il tempo necessario per effettuare questa trasformazione.

Piscine interrate, i modelli di maggiore diffusione

Sostanzialmente, i modelli disponibili di piscina interrata sono due, la piscina a skimmer e quella con bordo a sfioro. Nel primo caso si tratta di una piscina che sul bordo superiore presenta una serie di aperture che servono per il recupero dell’acqua e per il suo invio all’impianto di filtrazione. Dopo la disinfettazione, l’acqua viene rimandata nella piscina e il ciclo si conclude. Una tipologia che necessita di poca manutenzione e di poco tempo per la sua realizzazione, risultando così anche economica dal punto di vista del costo. La piscina con bordo a sfioro è caratterizzata dal posizionamento dell’acqua a sfioro con il terreno circostante ed è certamente più elegante dal punto di vista dell’estetica. L’acqua in eccesso esce dai bordi e arriva in una “vasca di compenso”, nella quale viene disinfettata in modo continuo, con un riciclaggio migliore. I costi di gestione relativi a questo tipo di piscina sono contenuti, mentre per la sua realizzazione i costi sono maggiori, in quanto lo scavo necessita di una grande precisione.

Tipologie e costi

I costi variano a seconda della tipologia di piscina che si decide di installare. La piscina in cemento armato, quella più classica tra tutte, oltre che la più diffusa, ha una lunga durata nel tempo e permette di realizzare le forme più svariate. Per quanto riguarda il rivestimento, si possono scegliere sia le piastrelle che il PVC o le vernici a base di resine. Per realizzare una piscina in cemento armato, il prezzo, comprendente anche lo scavo, è di circa 15mila / 20mila euro per dimensioni medie. Una alternativa è la piscina con isoblok: in questo caso si utilizzano blocchi di polistirolo espanso che vanno posizionati all’interno dello scavo, appoggiandoli su una base in cemento armato. Successivamente all’assemblaggio, eseguito usando una rete metallica, si effettua una colata di cemento che blocca tutte le varie parti. Una modalità di costruzione veloce, che garantisce maggiore isolamento termico e flessibilità, oltre a tempi brevi per la costruzione. Il costo, con l’esclusione dello scavo, è di circa 7500 euro, sempre per una piscina di medie dimensioni. Altre tipologie sono quella con pannelli d’acciaio, con un costo che oscilla anche in questo caso tra 15mila e 20mila euro, e in vetroresina, con un prezzo leggermente inferiore, compreso tra 12mila e 14mila euro.

Piscina interrata: i costi e le tempistiche ultima modifica: 2019-07-09T11:27:37+02:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve