Si riceve su appuntamento Tel. 0833 533206 Lun-Sab 09.00-13.00 16.30-20.30

Lo stile gotico moderno, tra le tendenze del 2022

Una ricerca effettuata da Airbnb e Tik Tok, basandosi sugli hastag e sui termini di design che sono stati postati sui vari social nel periodo tra ottobre 2020 e lo stesso mese del 2021, ha messo in evidenza come uno degli stili “trend” per l’anno in corso è lo stile gotico, con le sue sottocategorie e con la caratteristica principale che rimanda agli interni scuri, ai dettagli dorati e ai mobili intarsiati. Il sempre maggiore interesse per questo stile di arredamento è confermato anche dalle ricerche che vengono effettuate su Pinterest.

Le origini dell’arredamento gotico

Questo stile di arredamento è nato in Francia e la data ufficiale è il 1144, quando a Parigi venne costruita l’abbazia di Saint-Denis. Dalla Francia lo stile gotico si diffuse rapidamente nel resto dell’Europa ed anche in Italia, contraddistinto dalle sue strutture imponenti con archi a sesto acuto, finestre colorate, colonne e soffitti alti. Il passaggio dall’architettura all’interior design è stato abbastanza semplice, con molti elementi architettonici che possono essere reinterpretati al meglio per dare un tocco di eleganza alla casa grazie principalmente ad un sapiente uso di luci e colori. La sfumatura simbolo di questo stile di arredamento è il nero, colore del quale esistono oltre 20 pigmenti diversi. Per non appesantire troppo l’ambiente si consiglia di utilizzarlo soltanto per una parete, in soggiorno quella dove è posizionato il divano, oppure quella dove è posizionato il letto nella camera. Sempre nel living il colore nero si può usare per “definire” l’angolo dedicato alla lettura, combinato con altre pareti chiare o con carta da parati. Una combinazione di questo tipo viene utilizzata anche sui pavimenti, magari realizzandone uno in bianco e nero a scacchiera. Oltre al nero, nello stile gotico sono molto usati anche il grigio antracite, il viola, il marrone, il blu scuro ed il rosso rubino, che devono essere abbinati a dettagli dorati come specchi e cornici, oppure a vasi con piante di grandi dimensioni. Un ulteriore tocco è quello fornito dalle vetrate colorate, da posizionare magari in una piccola nicchia oppure sulla parte in vista di un mobile.

I materiali e i tessuti per un interno in stile gotico

Nell’arredamento di una casa in stile gotico si devono inserire dei complementi d’arredo in legno di noce o di quercia, dal colore scuro e che si intagliano più facilmente. Come si fa per i colori, anche in questo caso si devono cercare delle combinazioni con altri materiali, tra i quali il ferro battuto, che è l’ideale per letti decorati e sedute e cattura immediatamente lo sguardo. Per chi preferisce una maggiore modernità la scelta si può indirizzare verso mobili laccati o lucidi. Anche i tessuti devono conferire all’ambiente un senso di grande opulenza e quindi si possono scegliere velluti lisci o broccati per le poltrone, i divani e le tende, oltre che per i tappeti. Per la biancheria del letto il tessuto più usato è senza dubbio la seta.

Lo stile gotico moderno, tra le tendenze del 2022 ultima modifica: 2022-03-07T17:15:41+01:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appassionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.