Lavello da Cucina: una guida all’acquisto

La scelta del lavello per la cucina è fondamentale per avere spazio sufficiente quando si procede con il lavaggio delle stoviglie e la preparazione dei cibi.

In genere un lavello spazioso con 2 vasche è il modello standard che soddisfa tutte le esigenze, sia di spazio che di praticità.

Come scegliere il lavello da cucina

Non in tutte le cucine però c’è spazio sufficiente per inserire un lavello simile a quello descritto e il mercato viene incontro agli acquirenti anche in questo caso con modelli adattabili alle varie metrature.

La scelta del lavello da cucina in fase di acquisto si basa sul materiale di cui è composto, sullo spazio e la posizione degli attacchi idraulici, sul modello che si adatta alla cucina e sul target, cioè se è per famiglie, coppie o single.

I materiali

Il materiale più diffuso per l’acquisto di un lavello è l’acciaio inox durevole, igienico, che resiste agli urti e al calore. Nel tempo, però, è soggetto ai graffi e alle macchie di calcare, se le gocce d’acqua non vengono prontamente asciugate.

In commercio si trovano anche lavelli in ceramica smaltati, esteticamente deliziosi, ma non del tutto resistenti agli urti che potrebbero scheggiarli.

Il corian è un materiale lucido, che si integra perfettamente con il top e da scegliere nei colori più diversi, ma tende a macchiarsi con cibi come le verdure o lo zafferano.

I lavelli per cucina in granito sono esteticamente d’effetto, ma tendono ad assorbire gli odori, quindi necessitano di una manutenzione periodica perché non del tutto idrorepellenti.

La fraganite ha le stesse caratteristiche dell’acciaio inox, in quanto è durevole e resiste agli shock termici, ma con il tempo presenta aloni e abrasioni.

Vasche e gocciolatoio

Come accennato la soluzione migliore, al di là del materiale scelto, sono 2 vasche con gocciolatoio, comode per il lavaggio e il risciacquo.

Il gocciolatoio funge da punto di appoggio, piano di lavoro e zona utile per far asciugare le stoviglie.

In base ai gusti e alla disponibilità di spazio, si può scegliere un lavello con una sola vasca. Per comodità dovrebbe misurare almeno 60 cm, anche senza gocciolatoio.

Per i lavelli ad angolo si possono avere 2 vasche, una piccola e una grande, e il gocciolatoio dietro, per sfruttare al massimo lo spazio.

Lavello da Cucina: una guida all’acquisto ultima modifica: 2017-03-27T13:32:19+00:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.