L’arte del recupero: idee insolite per arredare

Arredare la propria casa con l’arte del recupero è possibile, come illustrano in un libro fotografico Olivier e Joanna Maclennan, che hanno pubblicato “L’arte del recupero, idee insolite per arredare”, edito da Jonglez, che rappresenta una vera e propria guida per chi vuole apprezzare le cose del passato e ridare loro “vita”.

Un libro interessante e completo

Tra le foto che fanno parte del libro, si trova quella di una barca che era utilizzata in origine per la pesca dei granchi. Dopo essere stata trovata in un porto in stato di abbandono, è stata trascinata via e resa abitabile con una operazione di impermeabilizzazione. Un altro elemento è una roulotte Grand Lux“, immatricolata nel 1961, che è stata poi riempita con tessuti recuperati e vari oggetti ritrovati. Un altro esempio di idea di arredo con il recupero è quello di un tavolo del 1920, trasformato in lavandino e posizionato in una antica canonica. Nel libro i due autori hanno immortalato una serie di idee di arredamento basate sul riutilizzo, l’eco-sostenibilità e la frugalità. Un libro nel quale viene celebrata l’autosufficienza e nel quale gli interni che sono stati immortalati presentano tutti degli oggetti che sono stati recuperati nelle varie parti del mondo, reinventati o riciclati.

Un libro che contiene anche storie di persone

Nel libro sono illustrate anche le storie di alcune persone che nella loro vita si sono ispirate a quest’arte e dei metodi con i quali arredare la propria casa inserendo degli oggetti recuperati in una foresta, in una spiaggia o in un ambiente urbano. Con questi consigli le persone possono decorare la propria casa in maniera sorprendente e nello stesso tempo originale, utilizzando oggetti che molto spesso hanno un costo pari a zero. Una serie di foto emblematiche è quella di un “mas” della Provenza, una tipica abitazione del XIXesimo secolo, costruita utilizzando pietra locale, con un arredamento costituito da oggetti acquistati presso un mercatino delle pulci. Nella foto della cucina si vede una lavagna verde, utilizzata originariamente nei mercati rionali. ed in questa e nelle altre stanze fanno bella mostra di sé dei reperti naturali raccolti dalla proprietaria, come piante secche e rami, vecchi libri e tessuti originari sia della Francia che del Portogallo. Il libro si suddivide in quattro capitoli, rispettivamente centrati sulla costa, l’ambiente urbano, quello selvaggio e quello rurale, ed in ognuno di essi si trovano dei suggerimenti e delle proposte specifiche per il tipo di ambiente, oltre a pratiche per un recupero virtuoso degli oggetti.

L’arte del recupero: idee insolite per arredare ultima modifica: 2020-01-21T19:33:01+01:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve