Tel. 0833 533206 Lun-Sab 09.00-12.30 16.00-20.00

Il total look che arreda

Quando si parla di total look ci si riferisce in genere all’abbigliamento: in realtà si tratta di un trend largamente impiegato anche nell’arredamento d’interni.
Si tratta di un mood omogeneo e uniforme, una sorta di leit motiv che crea un dialogo in tutto l’ambiente. Un all over che genera uno stile unico che amplia lo sguardo e regala interessanti effetti di spazialità.
In questo articolo trovate tanti suggerimenti per utilizzare al meglio il total look che arreda con classe e raffinatezza, uno sprint moderno per case e appartamenti progettati ad hoc.

La scelta del total look per un continuo refresh

Quando si gioca con il design è necessario avere la possibilità di cambiare agevolmente, in modo da ottenere ogni volta degli ambienti differenti e non stancarsi di un solo ed unico stile. Nel caso in cui si organizzino spesso cene ed eventi nella propria casa, basta cambiare la tappezzeria per ricreare ogni volta delle ispirazioni nuove ed inaspettate.
Ecco perché è consigliabile acquistare pochi mobili permanenti e sfruttare di più i vani a giorno e a scomparsa, i colori e i tessuti della casa: sostituendo i rivestimenti del divano e le tende con una tappezzeria coordinata si conferisce un senso di continuità e di ampio respiro. Si può spezzare il flusso con qualche pezzo unico, ma il total look è un filo conduttore da rispettare con toni e fantasie abbinate.
In più, è una strategia versatile a tante occasioni diverse, a seconda della propria creatività.

La cucina total look

Oltre alla stanza da pranzo e al salotto, anche la cucina può essere arredata con dei mobili modulari e componibili, con una linea coerente: ad esempio, si può giocare con il bianco e abbinarlo sia alle pareti che agli elementi compositivi, al tavolo e al bancone ristoro. Per dare brio si può escogitare un piano cottura ad induzione, con top in antracite, oppure una porzione di parete dal color magenta (o anche in pietra viva).

Il vantaggio spaziale del total look

L’approccio all over è l’asso della manica di tutti gli interior designer che devono valorizzare metrature contenute: attraverso un’unica tinta o il gioco di sfumature vicine si amplifica lo spazio con effetti ottici da prestigiatori del metro quadro.
Il segreto è quello di usare un colore a tema e diversificarlo con gocce e punte di bianco e di nero: ecco che si genera l’avorio, il roccia, il grigio, l’antracite, l’azzurro chiaro e il pesca, tutte tonalità intermedie particolarmente efficaci.
Inoltre, si ottiene un effetto di tranquillità, di ordine e di rigore che cura la mente, con un atteggiamento new age ed ecologico.

Il total look che arreda ultima modifica: 2020-08-17T15:01:18+01:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve