Il fascino dell’imperfezione: scegli lo stile Délabré per arredare casa

Se l’imperfezione è considerata un difetto e qualcosa di sgradevole alla vista, con la comparsa dello stileDélabré ci si è dovuti ricredere.

Cos’è lo stile Délabré?

La nuova tendenza per l’arredamento è lo stile Délabré: uno stile basato sull’idea che un dettaglio imperfetto, che va oltre la bellezza stilizzata a cui siamo abituati, possa dare, invece, un tocco interessante alla nostra casa.

Ciò di cui tendenzialmente vorremmo liberarci, in quanto vecchio, dovrebbe, al contrario, essere valorizzato.

Anziché eliminare i difetti, si dovrebbe esporli maggiormente e cercare di collocarli, in maniera del tutto casuale, in un ambiente dallo stile diverso, come, ad esempio, una parete scrostata, che dà l’idea di antico e di usurato, o un mobile vintage, sapientemente accostati a oggetti moderni, per creare un contrasto tra di loro e dare un’idea di confusione.

Suggerimenti per uno stile perfetto

Nello stile Délabré sono proprio i dettagli a fare la differenza e, per questo, non è necessario investire troppi soldi nella sua realizzazione.

Infatti, se si vuole dare un’impronta di carattere a un ambiente pressoché banale, è sufficiente inserire un elemento vecchio, di cui si è già in possesso o facilmente reperibile recandosi in uno dei tanti mercatini dell’usato.

Inoltre, anche se non si dispone di grandi spazi nella propria abitazione, si può, comunque, creare un angolo dedicato. Difatti, non è obbligatorio stravolgere il proprio arredamento per riprodurne uno totalmente diverso, ma bisogna giocare con i particolari, capaci, da soli, di creare un’atmosfera diversa, dal sapore vissuto, tipica di questo stile.

Valorizzare le imperfezioni, è questo il segreto per immergersi totalmente nel Délabré.

Il fascino dell’imperfezione: scegli lo stile Délabré per arredare casa ultima modifica: 2018-03-26T09:06:15+01:00 da Flavio

Flavio

Coniuga la sua passione per la scrittura con quella per l'arredamento. Adora scrivere, fornendo consigli utili ai propri lettori.