I rimedi della nonna per la pulizia della tua cucina

Ormai non è più un mistero: i detersivi fanno male.Esatto, proprio quelli a cui affidiamo la pulizia per l’igiene della nostra casa. Contrariamente a quanto gli spot pubblicitari vogliono farci credere esistono valide alternative per la pulizia della nostra cucina, i cosiddetti “rimedi della nonna”, sostanze naturali assolutamente innocue per la salute oltre che per l’ambiente.

Quasi tutti i detersivi in commercio sono simili, variano gli enzimi, i tensioattivi o i conservanti, ma in linea di massima sono tutti uguali, inutili se non addirittura dannosi. Perché, quindi, spendere una fortuna per acquistare numerosi prodotti inquinanti come sgrassatori, igienizzanti e detersivi quando possiamo optare per un’unica soluzione ugualmente efficace ma decisamente più ecologica?

Acido citrico: è questa la misteriosa sostanza che ci permette di risparmiare tempo e denaro in barba ai più blasonati prodotti pubblicizzati. Avete capito bene! L’aceto è un ottimo coadiuvante nelle pulizie domestiche ed i suoi utilizzi variano da un’azione anticalcare se diluito in acqua distillata, ad un’azione ammorbidente a basso impatto ambientale per il lavaggio in lavatrice, impiegato addirittura nei detersivi più famosi per ridurre la durezza dell’acqua.

Ma vediamo come impiegarlo per la pulizia delle varie superfici della cucina. Per il forno niente è più efficace dell’azione combinata di aceto bianco, limone e acqua calda: con l’aiuto di un panno umido togliere il grasso derivato dalla cottura dei cibi sarà uno scherzo. Stesso discorso per la pulizia dei fornelli, il limone è un campione nella pulizia del piano cottura. Tagliatelo a metà, cospargetelo di sale fino e iniziate a strofinare i fornelli unti per ottenere una pulizia profonda garantita!

E per eliminare i cattivi odori dopo aver preparato una frittura in casa? Niente di più semplice, è sufficiente far bollire una tazza d’acqua dopo avervi aggiunto un cucchiaio d’aceto per dire addio gli odori sgradevoli in pochi minuti!

Per la pulizia del lavello, invece, entra in gioco un altro prodotto naturale altamente sgrassante, disinfettante e soprattutto anti-graffio. Spargete la giusta quantità di bicarbonato nel lavello e impastatelo con un po’ d’acqua per eliminare i residui di sporco e di calcare. Completate l’operazione passando un panno asciutto per eliminare gli aloni.

L’aceto, infine, è imbattibile anche per la pulizia di tutta la casa. Legno, ceramica, acciaio inox, piastrelle dei bagni, specchi, vetri: la giusta dose di acqua fredda mischiata con dell’aceto ed il gioco è fatto. Provate ad esempio, a pulire le finestre utilizzando i fogli di giornale per avere dei vetri brillanti!

I rimedi della nonna per la pulizia della tua cucina ultima modifica: 2015-02-28T11:04:16+00:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.