Ecco alcuni consigli su come disporre le piante in casa

Sempreverdi o fiorite, le piante in casa sono un elemento vivace ed elegante che richiama il rapporto con la terra e la natura. Saperle sfruttare nel modo giusto può rendere la tua casa un luogo accogliente e rilassante, dall’aspetto caratteristico e curato.

A seconda della loro posizione, le piante donano un tocco diverso all’ambiente, facendone risaltare spazi e arredi e contribuendo a personalizzare l’abitazione. Con alcuni semplici consigli su come disporre le piante in casa, potrai darle un tocco di stile unico che verrà senza dubbio apprezzato da ospiti ed inquilini.

Come posizionare le piante in casa

Per essere belle e per mantenere uno status ideale, le piante necessitano, oltre che del giusto apporto d’acqua, anche della luce naturale. Per questo motivo, è preferibile posizionarle in luoghi vicini a fonti di luce, come finestre, imposte o verande. I raggi del sole che filtreranno i vetri durante il giorno, contribuiranno a rendere le tue piante vitali e colorate, preservandone la naturale bellezza. Sono da evitare gli spazi dove sono presenti correnti d’aria o impianti di condizionamento delle temperature, poiché potrebbero danneggiare le piante, soprattutto le più delicate; al contrario sono da prediligere luoghi con calore e umidità stabili.

Le piante sempreverdi da vaso possono essere posizionate negli angoli spogli della casa, come ad esempio corridoi e ingressi oppure in salotto, vicino a librerie e pareti attrezzate. Le piantine grasse invece sono perfette per decorare mensole e strutture sospese, poiché non necessitano di grossi accorgimenti per la loro sopravvivenza e risultano molto caratteristiche da vedere.

Se siete amanti delle piante aromatiche, come il basilico o la menta, potreste disporle nella veranda in cucina dove risulteranno senza dubbio utili e profumate, combattendo naturalmente i cattivi odori di fumi e fritture. Per quanto riguarda la camera da letto, alcune piante, come l’Aloe, contribuiscono a purificare l’aria, migliorando la salute e la qualità del sonno. Possono essere disposte sopra il comò oppure vicino all’armadio, prestando attenzione a non intralciare il passaggio.

Quali piante scegliere

Esistono delle piante che sono particolarmente adatte a vivere all’interno delle mura domestiche, poiché necessitano di acqua e temperatura costante per sopravvivere. Inoltre, svolgono alcune funzioni importanti all’interno della casa, non solo di natura estetica bensì salutare, purificando l’aria degli ambienti dove siamo soliti sostare, anche per molte ore al giorno.

Un esempio è lo Spatafillo, a cui basterà essere innaffiato una volta alla settimana ed essere posizionato in un luogo con una leggera penombra, per crescere rigoglioso e fiorire. Oltre ad essere molto elegante, contribuisce a eliminare le sostanze nocive dall’aria. Tuttavia è assolutamente sconsigliato in presenza di gatti poiché se ingerito, risulta molto nocivo. Altre piante depuranti sono: la Laurentii, il Crisantemo, la Lavanda e il Ficus.

Se non avete il pollice verde o non potete prestare troppo tempo alle piante in casa, prediligete quelle sempreverdi che richiedono poca acqua e luce per vivere. Alcuni esempi sono: la Calatea, la Kenzia, la Dieffenbachia e il Photos.

Ecco alcuni consigli su come disporre le piante in casa ultima modifica: 2016-06-13T10:19:44+00:00 da Katia

Katia

Amante dello stile moderno, anche se non disdegna quello classico, è autrice di molti articoli sul blog. Si occupa principalmente delle nuove tendenze in fatto di arredamento.