Tel. 0833 533206 Lun-Sab 09.00-12.30 16.30-20.30

Ecco 5 domande a cui dovresti rispondere prima di acquistare una casa per le vacanze

Acquistare una casa per le vacanze è un’operazione da valutare attentamente, e si devono considerare tutti gli aspetti, con particolare attenzione alle spese di manutenzione e alle tasse da pagare. Una delle prime cose da valutare è quella dello scopo per la quale la si acquista, se come investimento oppure per utilizzarla nei vari periodi dell’anno. In ogni caso ecco 5 domande alle quali si deve rispondere quando si effettua questa valutazione.

Per quale motivo si desidera una casa per la vacanza

Prima di partire con la ricerca di una casa da acquistare, si devono prendere in considerazione gli obiettivi e i motivi che si intendono raggiungere. Se sarà una casa per un utilizzo proprio oppure da destinare all’affitto, facendo quindi un investimento per il futuro. Steve Schwab, un esperto del settore e fondatore di Casago, società che opera nel settore della gestione di case vacanza, ha spiegato che tra i motivi più frequenti di chi acquista una casa vacanze il primo è la voglia di avere una propria casa nella località preferita per le vacanze, il secondo quello di avere un proprio ambiente nel quale rifugiarsi e successivamente quello di utilizzarla per l’affitto.

Se si affitta una casa si deve avere a disposizione il tempo per la sua gestione

In molti casi chi acquista una casa vacanze sottovaluta il tempo e il lavoro necessari per la sua gestione. Steve Schwab ha espresso anche in questo caso la sua idea, precisando che per il padrone di casa sono almeno 7 alla settimana le ore da dedicare alla gestione della casa in affitto, oltre alla disponibilità costante necessaria per rispondere alle domande degli inquilini o per risolvere i loro problemi relativi alla casa.

Meglio gestire in proprio l’affitto oppure assegnare la gestione ad una azienda specializzata?

Molte persone abbinano il tempo a disposizione al divertimento della gestione della casa, ma soprattutto per chi abita in luoghi lontani dalla casa per le vacanze la soluzione più giusta sembra essere quella di affidarsi ad una agenzia. In alcuni casi questo genera una migliore redditività, specialmente se le ore necessarie alla gestione sono molte.

Orientare la scelta verso un affitto a breve o a lungo termine?

Una opzione redditizia potrebbe essere quella di affittare la propria casa mediante Airbnb o Rentalia, ma questa scelta potrebbe produrre anche degli svantaggi. Infatti si devono includere le spese accessorie, come quelle di pulizia, ed il costo dell’arredamento, oltre a valutare il limitato afflusso di affittuari nei periodi di bassa stagione. In alternativa si può scegliere l’affitto a lungo termine, che impedisce però l’utilizzo dell’appartamento da parte del proprietario.

Quanto costa il mantenimento della casa?

Le spese di gestione della casa vacanze, così come quelle dell’abitazione principale, possono includere le tasse, l’assicurazione ed il mutuo, oltre ad eventuali costi di riparazione e legati ai servizi pubblici. Questo costo complessivo è certamente più alto nel caso della casa vacanze, come afferma anche Schwab che dice “Il costo per la normale usura degli affitti per le vacanze è sproporzionatamente maggiore rispetto a quello per gli affitti a lungo termine a causa dell’elevato turnover delle persone che vanno e vengono costantemente”.

Ecco 5 domande a cui dovresti rispondere prima di acquistare una casa per le vacanze ultima modifica: 2020-01-20T18:54:07+02:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve