Decor veneziano: come realizzarlo per la tua casa

L’arredo contemporaneo contamina le proprie tendenze con il decor veneziano e nel contrasto, nasce un’eleganza di tendenza: colori e complementi d’arredo in stile barocco, dove la parola d’ordine è sontuosità.

Arredare in stile veneziano, ma come?

Lo stile veneziano è, da sempre, sinonimo di sfarzo: i mobili in legno, gli specchi e le tende, lo stucco alle pareti, venivano in quel tempo realizzati con tinte accese e con un utilizzo predominante del colore oro, convivendo all’interno delle abitazioni dimostrando lo sfarzo e l’eleganza tipica di quel periodo.

Nella contaminazione di contemporaneo e di decor veneziano, si è scelto di inserire solamente alcuni complementi di arredo di ispirazione all’epoca, come lampade da tavolo in metallo, consolle in vetro e ferro, oggetti in vetro di Murano, tutti rigorosamente dorati, così come lo stile impone.

Colori e tessuti del decor veneziano

Inneggianti allo stile, sono senz’altro i tessuti pesanti, dalla trama importante quasi come il sipario di un teatro e dai colori forti e decisi come il viola, il turchese, il rosso e il verde: da inserire rigorosamente per i tendaggi, per il divano, per i tappeti e per i cuscini.

Uno stile retrò deliziosamente accompagnato da complementi d’arredo realizzati in vetro misto al metallo e da oggetti realizzati in vetro di Murano.

E le maschere?

Le maschere sono da sempre l’emblema che più rappresenta Venezia e il suo meraviglioso Carnevale.

In questo mix di stili, dove la contaminazione è diventata tendenza, le maschere del Carnevale di Venezia si trasformano in elementi decorativi con cui arricchire le pareti della propria abitazione, pareti rigorosamente realizzate con il tipico stucco veneziano dalle tinte forti come il rosso, il giallo ocra e l’oro.

Katia

Amante dello stile moderno, anche se non disdegna quello classico, è autrice di molti articoli sul blog. Si occupa principalmente delle nuove tendenze in fatto di arredamento.