Come scegliere un divano di design per stare comodi in casa

Uno degli ambienti più classici della casa è il soggiorno, nel quale campeggia il divano, ideale per chi vuole guardare la televisione o rilassarsi leggendo un libro, grazie alla sua comodità. Il divano del proprio soggiorno deve anche essere funzionale e permettere di sdraiarsi, magari per un pisolino tra un impegno lavorativo ed un altro. Messo al primo posto questo aspetto, si deve anche considerare la sua estetica, che deve essere in sintonia con l’arredamento che lo circonda. Ecco qualche consiglio utile per scegliere un divano di design.

Cosa si deve considerare per la giusta scelta di un divano di design

Quando si sceglie un divano di design, la prima cosa da prendere in considerazione sono le dimensioni del proprio “living” e, sulla base di queste, scegliere tra le diverse tipologie che sono disponibili in commercio. Le soluzioni a disposizione sono moltissime e il mercato permette di scegliere tra divani letto, ad angolo, divani con un vano contenitore e divani con portaoggetti. Andando a vedere le dimensioni standard dei divani in commercio, si nota che per quanto riguarda un divano a due posti la lunghezza è compresa tra 150 e 180 centimetri, mentre se si sceglie un divano a tre posti questa aumenta fino a 180 – 240 centimetri, a seconda delle tipologie. Per chi ha a disposizione ambienti molto grandi, esistono divani di misure superiori, che permettono di avere un maggior numero di sedute. Quando si attua la scelta di una dimensione piuttosto che un’altra, si deve tener presente lo spazio da lasciare per il passaggio delle persone, tra il divano e gli altri elementi d’arredo, siano essi librerie, tavoli o altri mobili portaoggetti. Importantissimo è anche l’abbinamento del divano con il resto dei mobili e degli accessori presenti nella stanza

Tipologie dei divani di design

Analizzando le varie tipologie di divani di design, la più comune nelle zone “living” delle case degli italiani è quella del divano tradizionale che nella maggior parte dei casi vede la presenza di sedute supplementari, come le poltrone. Un’altra tipologia è quella del divano ad “U”, che riesce ad ospitare fino a 10 persone ed è la scelta ideale per la conversazione. Per chi desidera il relax, la scelta più appropriata è quella del divano con chaise-longue, molto adatto per sdraiarsi. Simile a questo è il divano con forma a “L”, che si trova spesso negli ambienti “open space“. Una volta scelta la tipologia, si può passare alla scelta della forma, dei tessuti e dei colori, tra i divani “minimali” più moderni, che garantiscono comunque il comfort, e quelli classici.

Come scegliere un divano di design per stare comodi in casa ultima modifica: 2019-09-10T11:23:11+02:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve