Come igienizzare la tua cucina in pochi semplici passi

Tra tutti gli ambienti della casa, la cucina è sicuramente quello che ha bisogno di una pulizia più specifica e accurata, e di conseguenza che necessita di più tempo. Tuttavia, seguendo delle semplici regole, è possibile mantenere pulizia e igiene riducendo al minimo l’uso di prodotti chimici.

Pochi e semplici passi per una cucina pulita

La regola numero uno è la costanza. Una pulizia veloce, ma eseguita ad ogni utilizzo della cucina, è il miglior metodo per risparmiare tempo e fatica. In questo modo, infatti, nei giorni in cui si è impossibilitati, lo sporco non si accumula e si può eliminare facilmente con prodotti naturali.

Il piano di cottura

Sul piano cottura, sia esso in acciaio, smaltato o in vetro temperato, vanno sempre evitate le pagliette in acciaio per non graffiarlo, e i detergenti chimici troppo aggressivi che potrebbero risultare corrosivi. La soluzione ideale è utilizzare un panno morbido in microfibra o, in caso di sporco più resistente, una spugnetta sintetica con dello sgrassatore neutro. Il piano va poi asciugato per eliminare gli aloni.

Lavare quotidianamente gli spargi-fiamma con il detersivo dei piatti eviterà la formazione di incrostazioni. Infatti, non tutti sanno che esso è un eccellente sgrassatore che può essere utilizzato per tutte le superfici della cucina. In alternativa, anche il sapone di marsiglia è un ottimo detergente, efficace e delicatamente profumato.

Il lavello

Anche il lavello va pulito attentamente. Se è d’acciaio, occorre prevenire la formazione del calcare avendo cura di asciugarlo a fondo con un panno morbido, per evitare graffi e aloni opachi.

Se nonostante tutte le attenzioni si forma una patina di calcare, questa si potrà rimuovere inumidendola con del limone e poi strofinandoci del bicarbonato di sodio con una spugnetta.

Il piano di lavoro e le ante

Per quanto riguarda il piano di lavoro e le ante, la pulizia varia a seconda del materiale in cui sono realizzati. Sul laminato e il laccato è consigliato un morbido panno in microfibra leggermente inumidito con semplice acqua o con una goccia di sgrassatore neutro.

La pulizia giornaliera è fondamentale sulle ante di legno, poiché essendo un materiale molto poroso tende ad assorbire l’unto. Un panno morbido leggermente umido e uno asciutto sono tutto ciò che serve per mantenere pulita una cucina in legno.

Per una pulizia più approfondita si può aggiungere all’acqua dell’aceto bianco.

Il legno va sempre asciugato accuratamente, seguendo il verso delle venature, con un panno morbido, che lo renderà anche molto lucido.

Come igienizzare la tua cucina in pochi semplici passi ultima modifica: 2016-10-21T10:33:37+00:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.