Come allestire una lavanderia in casa

La lavanderia è un ambiente fondamentale per la casa, il posto giusto dove riporre lavatrice, asciugatrice, stendino, asse e ferro da stiro, oltre a tutti i prodotti per lavare la biancheria e gli indumenti. La lavanderia può diventare anche il luogo dove far asciugare i panni bagnati, ma anche una comoda cabina armadio dove custodire lenzuola e asciugamani per il bagno. Inoltre, qui si possono riporre i detersivi per la pulizia della casa.

Strategie salva-spazio per una lavanderia in casa

Quando, per ragioni di spazio, non è possibile riservare un’intera stanza alla lavanderia, è necessario escogitare delle soluzioni abitative idonee, delle strategie di recupero, ad esempio nella sala da bagno, in cucina o nel disimpegno. Con alcuni trucchi e utilizzando dei mobili adeguati, si può ricavare una comoda lavanderia anche all’interno di una piccola metratura.

Sfruttare le altezze con mobili a colonna, mensole e pensili

Una strategia di arredo intelligente è quella di sfruttare lo spazio in verticale, ad esempio sovrapponendo l’asciugatrice alla lavatrice nel mobile a colonna, oppure installando una serie di vani a giorno dove riporre biancheria e flaconi di detergenti. Allo stesso modo, si possono utilizzare anche delle mensole a sorpresa, degli armadietti, delle consolle a vista o a scomparsa e rientranti. La lavatrice può essere collocata a fianco del wc o del bidet, separata da una piccola parete in cartongesso, oppure può essere inserita in un vano all’interno del bagno.

Collocare la lavatrice nel ripostiglio o nel disimpegno

In questo piccolo spazio si può collocare l’elettrodomestico nascosto all’interno di un mobile lavatrice. Un trucco da interior designer professionista è quello di coprire le ante del mobile con dei rivestimenti specchiati che regalano un’interessante illusione ottica e allargano lo spazio. Sempre nel ripostiglio, è possibile installare dei piccoli stendini sospesi su cui appendere la biancheria ad asciugare, sfruttando anche in questo caso le pareti e le altezze.

Lavanderia in cucina o con carrello spostabile

Un’altra idea salva-spazio è quella di collocare la lavatrice in cucina, nascosta all’interno di un mobile dedicato, oppure celata da una parete divisoria in cartongesso. In commercio, infine, esistono svariate soluzioni movibili da adibire a lavanderia spostabile, declinate in differenti materiali come acciaio, legno, vimini. Si tratta di comodi carrelli pieghevoli o con rotelle, con vani, cassetti e mensole, più un piano d’appoggio da sfruttare come asse da stiro o superficie su cui piegare la biancheria.
Un ultimo consiglio per ottimizzare lo spazio e le risorse a disposizione è quello di scegliere una palette cromatica che allarghi il punto di vista, declinata nelle tinte luminose del bianco, del ghiaccio e del cipria.

Come allestire una lavanderia in casa ultima modifica: 2018-10-15T17:38:08+00:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.