Casa al mare, come arredarla con le tendenze del momento

La casa al mare rappresenta un po’ quel luogo sacro in cui sfogare i nostri desideri in termini di complementi di arredo e design di interni, utilizzando tutte quelle idee che per motivi pratici o estetici non si possono mettere a punto nell’abitazione principale. Gli stili da utilizzare sono innumerevoli e dipendono molto dalle vostre passioni e abitudini, vediamone insieme un paio.

La casa al mare in stile nautico

Uno degli stili più amati per la seconda casa al mare è proprio lo stile nautico: trovandosi in una località marittima, la connessione mentale con barche, moli e yacht è immediata. Cime nautiche alle pareti, con gasse d’amante, nodi piani e nodi di tonneggio sono un classico di questo stile. Mobili e suppellettili in total white, con richiami blu come il mare tra i complementi di arredo e i motivi decorativi, rendono la casa moderna e fresca, in uno stile pienamente mediterraneo, che ricorda la Grecia, la Provenza e il sud dell’Italia. Un must è senza dubbio alcuno l’utilizzo del legno. Quel che conta è soprattutto la scelta di materiali e rifiniture adatte a sopravvivere in un ambiente salmastro, in cui il sale presente nell’aria potrebbe danneggiare intonaci e materiali non trattati.

Casa al mare con richiami tropicali

Un’altra tipologia di arredamento tipica della casa al mare e molto in voga al momento è quella di ispirazione caraibica e tropicale, da accompagnare ad un giardino in cui piantare palme da cocco, ananas, banani e fiori dai colori sgargianti. L’azzurro cristallino del mare dei Caraibi sarà in questo caso il sottofondo di questo arredamento, che dovrà essere aperto, vivibile e luminoso. Lo stile caraibico si manifesta quindi nella scelta di accessori e dettagli, col verde che la fa da padrona richiamando alla mente la lussureggiante vegetazione dei tropici, e tonalità di giallo e rosso per rievocare animali, frutti e fiori di questa zona meravigliosa. La scelta dei materiali è altrettanto importante: rattan, bamboo, fibre naturali quali corda e cotone, e ovviamente il legno, sono i materiali di prima scelta sia per i mobili che per tessuti ed elementi decorativi. Conta inoltre lasciare che lo spazio respiri: lo stile tropicale differisce da quello jungle proprio perché non rimane ammassato e non riempie la stanza, ma lascia spazio, e tutto rimane propriamente in ordine.

Occorre scegliere con cura lo stile della casa al mare, ma si può osare un po’ per rendere magico questo vero e proprio rifugio di piacere.

Casa al mare, come arredarla con le tendenze del momento ultima modifica: 2020-07-06T16:43:07+02:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve