Arredare il soggiorno: il vademecum per la tua zona living

 Il soggiorno è una parte della casa da non sottovalutare al momento di scegliere gli arredi per la vostra nuova abitazione, o se volete semplicemente dare una rinfrescata generale al mobilio.

Occorre tuttavia tenere a mente alcune semplici regole di arredo, soprattutto nel caso di soggiorni non particolarmente spaziosi, che permetteranno di rendere la vostra zona living un tripudio di luce e ariosità.

Un soggiorno cupo e oscuro infatti non farà altro che rendere poco piacevole il vostro stare nella stanza che in teoria dovrebbe essere preposta al vostro benessere e a trascorrere il vostro tempo libero, ma anche all’accoglienza degli ospiti e in definitiva a rappresentare quella che è la vostra casa e il vostro concetto di arredamento!

La prima di queste regole per arredare il vostro soggiorno riguarda la scelta dei colori: assolutamente banditi colori scuri e tetri, puntate sui colori chiari, anche nelle stoffe delle tende e nelle tappezzerie di divani e poltrone.

Questo donerà un tocco di luce ed allegria al vostro soggiorno, facendolo sembrare tra l’altro più grande di quello che è in realtà.

Il secondo consiglio è quello di pensare bene proprio al numero dei mobili e alla loro funzionalità: un arredamento in stile minimale e funzionale è sicuramente da preferirsi ad un soggiorno pieno di inutili mobili ingombranti.

Una buona idea può essere quella di puntare su mobili che permettano di risparmiare spazio grazie alla loro multifunzionalità, come ad esempio un divano con un cassetto segreto sottostante. In poche parole, la parola chiave è essenzialità.

Un altra regola da osservare è quella del ‘triangolo’. Cercate di comporre un triangolo usando un divano, un tavolino e una poltrona, avendo l’accortezza di lasciare liberi gli angoli della stanza, per quanto possibile.

Il soggiorno apparirà più spazioso se gli angoli sono in vista, come anche utilizzando una libreria non appoggiata ad una parete.

Importante, nella scelta del mobilio, è anche la loro forma estetica: mobili dalle linee chiare, rette e semplici sono da preferirsi, in quanto comunicano una sensazione di ordine e ariosità generale alla stanza.

In caso il soggiorno non sia particolarmente spazioso, o magari sia proprio piccolo, un utile accorgimento è quello di eliminare la porta di ingresso.

Sostituitela con un elegante arco in stile minimale, aiuterà a rendere l’atmosfera più ariosa e meno soffocante.

Infine, l’ultimo consiglio riguarda l’utilizzo del trucco più vecchio nel mondo parlando di arredi: gli specchi.

Si tratta di un accorgimento vecchio ma sempre efficace, quello di inserire uno specchio (meglio se grande, che arrivi fino al pavimento) di fronte al punto luce della stanza, in modo che essa ne guadagni in luminosità e profondità percepita.

Flavio

Coniuga la sua passione per la scrittura con quella per l'arredamento. Adora scrivere, fornendo consigli utili ai propri lettori.