Arredare il bagno in 5 mosse: ecco i nostri consigli

Il bagno è un punto importante e funzionale della casa, un luogo intimo che deve soddisfare ogni nostra esigenza senza rinunciare all’estetica.

L’arredamento del bagno è personale e rispetta a pieno le nostre esigenze e il nostro modo di essere. In base al proprio gusto c’è chi “gioca” nel creare un’atmosfera rilassante attraverso l’essenziale e chi attraverso uno stile moderno e ricercato.

Vediamo alcuni consigli su come arredare il nostro bagno.

Pareti e pavimentazione

La scelta dei rivestimenti di un bagno è molto importante in quanto, essendo un luogo umido, i materiali scelti devono assicurare igiene, resistenza e inalterabilità nel tempo oltre a essere facilmente lavabili.

Per le pareti sono spesso utilizzate delle mattonelle ma, nel caso in cui non dovessero piacere, si può utilizzare della vernice idrorepellente, scelta nella colorazione in base allo stile dell’arredamento e alla posizione della stanza (se si trova ad est si possono utilizzare nuance calde come il giallo intenso e l’arancione che richiamano l’alba, se si trova ad ovest nuance fredde come la lavanda e l’azzurro che richiamano la colorazione del cielo al tramonto).

La scelta del tipo di mattonella da utilizzare è vastissima e si possono prendere in considerazione gres porcellanato, pietra naturale (marmo) e ceramica.

Si consiglia inoltre di utilizzare lo stesso materiale per pareti e pavimentazioni, per creare un’atmosfera armonica e di continuità.

Sanitari

Solitamente sono in porcellana bianca che, per le sue caratteristiche, garantisce facilità di pulizia e soprattutto igiene. Anche in questo caso ci si può sbizzarrire nella scelta di forma, dimensione e stile.

I più moderni optano per quelli sospesi o a globo che aiutano a recuperare spazio e sono più versatili rispetto ai tradizionali.

Se siete anticonvenzionali e volete dare un tocco di colore al vostro bagno è possibile anche scegliere sanitari colorati.

Mobilio

Per quanto riguarda il mobilio da impiegare per l’arredamento del bagno, si può scegliere qualsiasi tipologia di stile (minimal, moderno, romantico o rustico), purché però rispetti le esigenze di funzionalità e praticità non solo intesa come uso, ma anche come manutenzione.

Se i sanitari sono a vista, si potrebbe utilizzare una parete mobile o un paravento, preferibilmente in legno e stoffa, pelle o legno intrecciato.

Illuminazione

Anche l’illuminazione è di fondamentale importanza.

Un consiglio è quello di valorizzare il più possibile la luce naturale che non garantisce sempre un’illuminazione adeguata della stanza.

Una buona soluzione potrebbe essere quella di sistemare una luce al centro della stanza, come un lampadario o un’applique insieme a delle luci secondarie da utilizzare in particolari momenti della giornata. In questo caso si potrebbe optare per dei faretti direzionati per il momento riservato al make-up per le donne o in quello della rasatura per gli uomini.

Specchi

Un accessorio che non può mancare all’interno del bagno è sicuramente lo specchio che, oltre a donare maggiore luminosità all’ambiente, è un vero e proprio complemento d’arredo.

Una volta scelte le dimensioni ci si può dedicare allo stile dello specchio che può essere semplice o impreziosito da cornici decorate secondo il proprio gusto.

Di solito viene posizionato sui lavabi, ma se la stanza lo permette, si possono usare anche specchi a parete oppure attaccato sul lato interno della porta.

Arredare il bagno in 5 mosse: ecco i nostri consigli ultima modifica: 2016-06-24T13:34:38+00:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.