Arredamento Shabby Chic: dolce romanticismo in casa

Per Shabby Chic si intende una moda molto in voga in questi anni, cioè il desiderio di recuperare accessori vecchi della nonna, oggetti di antiquariato, giocattoli, facendoli respirare di vita nuova.

È un misto tra rétro e vintage, si impegna anche nel riciclo e nel rispetto dell’ambiente, con materiali eco – compatibili.

Lo Shabby Chic in cucina

In questo ambiente caldo e familiare, il rame dei vecchi tegami viene esibito alle pareti. Il legno è il materiale protagonista di questo mood, declinato in tante essenze come il noce, il quercia, il castagno: spesso i mobili vengono lasciati alla loro natura grezza, con le venature legnose ben visibili.

La cucina Shabby Chic ama i tessuti e le stampe di una volta, come le tovaglie e le tende quadrettate, tipiche di un’antica osteria. Un altro elemento molto apprezzato all’interno di questa tendenza è il vimini, declinato in ceste e panieri.

 

Una zona notte romantica

Anche la camera da letto e il bagno si prestano ad essere impreziositi da questo stile.

Ad esempio, si possono usare specchiere e secrétaire in legno, tessuti opulenti e tendaggi con profili in pizzo ed organza. All’interno della sala da bagno ci si può sbizzarrire con catini e tinozze in ceramica, sorretti da supporti in ferro battuto, dettagli in ottone nella rubinetteria, profili provenzali e ceste di vimini con lavanda e piante ornamentali.

Puoi scegliere i classici mobiletti Liberty per custodire la biancheria, componenti di arredo molto utilizzati nei primi del ‘900 e ancora di moda.

Arredamento Shabby Chic: dolce romanticismo in casa ultima modifica: 2017-12-12T09:18:00+00:00 da Katia

Katia

Amante dello stile moderno, anche se non disdegna quello classico, è autrice di molti articoli sul blog. Si occupa principalmente delle nuove tendenze in fatto di arredamento.