Arredamento: per l’inverno 2019 la novità si chiama papercutting

Tra le tendenze di arredamento e di design per la prossima stagione invernale, si sta facendo sempre più strada il “papercutting“. Una novità che si trova in moltissime fiere dell’arredamento e anche in molti “focus”, su riveste specializzate e in trasmissioni televisive. In questo articolo cerchiamo di spiegare cosa è il papercutting e quali sono i suoi possibili utilizzi.

Papercutting, una assoluta novità

Questa tipologia di arredamento si rifà al riciclo creativo e oggi è uno dei “must” nel campo dell’arredamento. La tradizione letterale dall’inglese, “tagliare la carta”, chiarisce già di cosa si tratta, cioè della creazione di oggetti e composizioni originali con l’intaglio di cartoncini e di carta dalle varie consistenze, con l’aiuto di un taglierino. Un’operazione che è anche simbolo del recupero dei materiali associato alla creatività artistica, quello che viene denominato “upcycling recycling“. In sostanza, si tratta di una evoluzione, secondo il metodo 3D, di quella operazione che veniva eseguita comunemente in passato, con il collage oppure il patchwork in versione cartacea.

Come realizzare il papercutting

Il papercutting è sicuramente accessibile a tutti e ha numerosi effetti nel settore dell’arredamento. Si tratta di una forma di espressione artistica che richiede fantasia, pazienza e creatività, insieme ad una serie di oggetti come la carta, il cartoncino ed il taglierino. Sagomando e combinando i vari pezzi di carta e cartoncino, si possono realizzare degli oggetti veramente unici che, grazie anche al loro colore, riescono a cambiare l’aspetto di tutti gli ambienti della casa, dalla camera dei bambini al soggiorno, al tinello e anche alla cucina. Tra gli oggetti che si possono realizzare ci sono le case delle bambole, i portaoggetti, le lanterne, i quadri ed altro che viene suggerito dalla fantasia di ciascuna persona. Chi non avesse nessuna ispirazione può tranquillamente cercarla su Instagram, dove si trovano circa 400mila esempi caricati dagli utenti con l’hastag #papercutting e anche nelle esposizioni a tema e nelle mostre che si stanno diffondendo negli ultimi tempi in molte città italiane.

Il riciclo creativo

Questo concetto, che è sostenuto da molte persone, permette di arredare la propria abitazione in modo “sostenibile” e permette di dar pieno sfogo alla propria fantasia. Un arredamento “green”, con materiali che non inquinano, capace di stupire chi lo guarda. Una scelta che permette anche di ridurre, in contemporanea, gli scarti della vita comune.

Arredamento: per l’inverno 2019 la novità si chiama papercutting ultima modifica: 2019-10-21T15:31:39+01:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve