Libreria come arredamento? Ecco come scegliere quella giusta

La libreria può rappresentare il particolare che regala personalità all’ambiente.
Basta scegliere quella che entra maggiormente in sintonia con i propri ambienti per ritrovarsi ad avere non solo un mobile utile e funzionale, ma anche un complemento di arredo che definisce il proprio stile.

Librerie per separare e librerie per delimitare

Disponendo di una parete libera, si può decidere di attrezzarla con una libreria luminosa e vivace. Le tendenze più moderne riportano sugli scaffali non solo libri ed oggetti, ma anche piante. Queste regalano luce e sensazione di naturalezza, oltre ad essere perfette per alleggerire lo spazio ed abbellirlo.
Lo stesso effetto, ma ancora più funzionale, si ottiene utilizzando una libreria double face per separare gli spazi.
Una stanza adibita a due funzioni, come può essere una cucina annessa alla zona living, ricava, da una libreria che separi in modo leggero gli spazi, quella sensazione di ordine e privacy che fa sentire bene.

Librerie per sfruttare gli spazi

Cosa, meglio di una libreria, può essere sistemato in un sottoscala, tra un mobile e l’altro, sulla testata di un letto e in ogni luogo “vuoto” che si potrebbe riempire con gusto?
Le librerie sono estremamente versatili: non solo una miriade di colori, ma anche tante forme e dimensioni adattabili ad ogni ambiente.
Molto simmetriche e razionali, oppure fantasiose, si prestano ad essere sistemate davvero in ogni spazio. Possono essere piccole eppure utili e spingersi in orizzontale o in verticale, ma anche unirsi nelle due dimensioni e adeguarsi alle esigenze più specifiche.

Libreria con fantasia

Probabilmente ogni camera potrebbe ospitare una libreria per delinearne stile e personalità.
Può essere una libreria artistica, piuttosto ricercata in linee e decori, oppure essenziale. Molto dipende dalla sua funzione primaria: deve aiutare ad ottimizzare piccoli spazi oppure deve arricchire l’ambiente?
Nella prima ipotesi, si può posizionare in alto, sugli infissi, o dietro le porte. Librerie di diverse profondità e larghezza sfruttano angoli dimenticati ed aiutano a trovare posto non solo ai libri che, anche nell’era informatica, conservano un fascino innegabile, ma anche ad oggetti che altrimenti finirebbero ammucchiati.

Librerie versatili

Molte librerie offrono la possibilità di schermare i diversi settori. Usufruendo di questa opzione senza esagerare, non si appesantisce la struttura e si dispone di utili spazi aggiuntivi.
É gratificante allestire una libreria “scenica”, quando se ne ha la possibilità. Ci si può orientare su un modello raffinato o distintivo e mettere in mostra gli oggetti più significativi: collezioni, ceramica, soprammobili comprati in viaggio, alternandoli ai libri più belli e qualche pianta.
In pratica, la libreria è forse il mobile più fantasioso e personalizzabile che si possa avere in casa.

Libreria come arredamento? Ecco come scegliere quella giusta ultima modifica: 2018-11-13T12:17:38+02:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.