Tel. 0833 533206 Lun-Sab 09.00-12.30 16.00-20.00

Isolamento nell’isolamento. Alla (ri)conquista di quella privacy perduta

Ovviamente nessuno di noi, quando ha scelto la propria casa o il proprio arredamento, avrebbe mai potuto immaginare che sarebbe accaduto quello che stiamo vivendo in questo periodo. La pandemia in atto, dovuta al Covid-19, ci ha costretti ad una forma di isolamento estrema. Ora che ci troviamo qui, chiusi tra quattro mura insieme ai nostri cari 24 ore su 24, capiamo veramente l’importanza di avere degli spazi in casa tutti per noi, e sentiamo l’esigenza di riconquistare almeno un minimo della nostra privacy perduta. Ai tempi del #iorestoacasa, la speranza è quella di restarci almeno in comodità e soprattutto in serenità.

Cucina e salotto

Gli amanti dell’open space in questo periodo avranno di sicuro qualche problema di privacy. Moltissimi saranno i problemi invece, per coloro che convivono con una famiglia particolarmente numerosa. Il salotto e la cucina, ora che sia adulti che bambini sono a casa, hanno perso i loro ruoli abituali e sono diventati delle stanze multiuso. Oltre ad essere utilizzati per cucinare, consumare pasti e trascorrere momenti di gioco e di relax davanti alla tv, adesso che si lavora prevalentemente con lo smart working e che i bambini seguono le lezioni on line, si sono trasformati in veri e propri uffici e aule scolastiche.

A questo punto diventa necessario ricorrere a degli elementi di arredamento che possono aiutarci a stare lontano da occhi indiscreti, almeno per qualche ora. In questo caso delle ottime idee salva intimità potrebbero essere dei pratici separé da interno, delle librerie a scaffale, poltrone con schienali e braccioli particolarmente alti, oppure uno strategico scrittoio con struttura a bolla.

Camera da letto

Ecco, qui la situazione inizia ad essere più complicata. Questo è l’ambiente della casa più privato per definizione, ovviamente oltre al bagno, per il quale l’unica soluzione per conservare la propria intimità è fornita dalla chiusura della porta… Per quanto riguarda invece, dicevamo, la camera da letto, per poter riposare in tranquillità quando non si ha a disposizione una stanza separata, o quando si vive in un ambiente molto popolato, si potrebbero rispolverare vecchi usi e consuetudini del passato: non sarebbe una cattiva idea, per esempio, affidare la riconquista della propria privacy perduta alla raffinatezza e all’eleganza di un bel letto a baldacchino, magari, perché no, rivisitato in chiave moderna per l’occasione.

Isolamento nell’isolamento. Alla (ri)conquista di quella privacy perduta ultima modifica: 2020-05-08T20:05:29+01:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve