Tel. 0833 533206 Lun-Sab 09.00-12.30 16.00-20.00

Gatto versus divano: come evitare che lo graffi

Abbiamo appena comprato un divano nuovo di zecca e desideriamo preservarlo da Attila, il micio di casa?
Ecco una guida completa per evitare che l’amico a 4 zampe rovini divani e poltrone, sfruttando in modo del tutto naturale uno dei suoi sensi più raffinati, l’olfatto.

L’olfatto è uno dei 5 sensi più sviluppato nel gatto

L’olfatto non è solamente il senso per eccellenza del cane, ma anche il gatto percepisce in modo chiaro e netto una miriade di odori che l’umano non sente.
Sul nasino del gatto ci sono ben 200 milioni di cellule olfattive e terminazioni sensoriali, mentre l’essere umano ne ha solo 5 milioni.
Esistono in natura degli odori e degli aromi che i gatti proprio non sopportano e che li allontana da attacchi acrobatici e graffi giocosi. Ecco in questa guida completa tutti gli odori off limits per il gatto, da spruzzare nelle vicinanze di divani, poltrone e mobili pregiati.

L’odore di cipolla e di aceto

Questo tubero, se tritato finemente e strofinato, diventa un ottimo repellente naturale per l’amico felino che starà alla larga da qualsiasi cosa sappia anche minimamente di cipolla. È allo stesso tempo vero che non è possibile ricorrere a questo metodo per il divano di casa, ma si può utilizzare un sostituto altrettanto efficace, l’aceto. Il suo aroma intenso e pungente tiene lontano anche il gatto più temerario: è sufficiente spruzzare una soluzione di acqua e aceto bianco o di mele sui tessuti che si desidera proteggere. L’aceto è incolore e non macchia, per cui non si rischia di rovinare i mobili.
Questa soluzione si può utilizzare anche negli angoli della casa, in modo da purificare l’aria e togliere l’eventuale puzza di chiuso o di fumo.

La pianta della ruta

Se per alcuni è una pianta molto profumata, il gatto la detesta e se ne tiene lontano, evitando di graffiare o fare pipì nei pressi di divani e suppellettili.

Odori che attraggono il micio

Al contrario, è consigliato non eccedere nell’uso di ammoniaca e candeggina nella pulizia dei pavimenti del salotto. L’odore acre, intenso e pungente ricorda l’urina di cui il gatto è attratto, soprattutto quando segna il proprio territorio.
Un altro profumo che adora è quello sprigionato dal legno d’ulivo, quindi è meglio non acquistare mobili e suppellettili di questa particolare essenza legnosa, se si vuole proteggere la tappezzeria del salotto.
Infine, il gatto maschio ama il profumo della valeriana perché gli ricorda quello della femmina in calore; a questo proposito, meglio evitare queste piante nei pressi di divani e poltrone.

Gatto versus divano: come evitare che lo graffi ultima modifica: 2020-02-17T17:06:56+01:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve