Come scegliere le piastrelle per il vostro bagno in base all’arredamento di casa

Nella scelta dell’arredamento della propria casa si cerca di armonizzare sempre le varie stanze che la compongono, cercando di mantenere quella sensazione di accoglienza e di appagamento che ognuno deve trovare in casa propria. Quando si sceglie lo stile dell’arredamento e si decidono tipologie, dimensioni e colori dei mobili, si prendono in considerazione le varie stanze, dalla cucina alla camera da letto al soggiorno, che sono le stanze principali, ma non si deve dimenticare il bagno, stanza nella quale è importantissimo sentirsi a proprio agio e trovare calma e relax. Ecco alcuni consigli su come effettuare la scelta delle piastrelle per il bagno in armonia con le altre stanze.

L’importanza del bagno

La grande maggioranza delle persone vede il bagno non solo come luogo della pulizia del corpo, ma anche come luogo di rifugio, per questo la scelta dei mobili e dei sanitari dovrebbe essere molto accurata. Qui anche il rivestimento delle pareti e del pavimento riveste una grande importanza, potendo dare un tocco di colore all’ambiente, che stuzzica senza dubbio la fantasia. La scelta delle piastrelle per il bagno rappresenta dunque un momento interessante e divertente, almeno quanto quello dell’arredamento degli altri ambienti della casa, ed è bene armonizzare il suo stile a quello scelto per le altre stanze. Far questo è facile, grazie proprio alla versatilità delle piastrelle, caratterizzate inoltre da resistenza e facile manutenzione nel corso del tempo.

Le tipologie di piastrelle

Le tipologie di piastrelle in commercio sono moltissime e alcune di esse possono conquistare l’acquirente al primo sguardo, ma per una scelta oculata è bene confrontarne molte, anche per essere sicuri di montare le più adatte. Le case italiane sono da sempre fornite di rivestimenti in piastrelle, e negli ultimi tempi sono di moda quelle che a prima vista ricordano le metropolitane che si trovano nelle varie città. La loro semplicità e la forma, oltre al loro colore bianco, le rendono adatte ad un bagno con vasca soprelevata, di gusto leggermente “retrò“. Queste piastrelle sono conosciute come “subway tiles” e la loro caratteristica principale è la sfaccettatura da tutti i lati e la smaltatura dalla quale sono rivestite. Chi possiede un bagno in stile moderno può indirizzarsi sulla scelta di “fughe” di vari colori, che danno un aspetto particolare nel loro contrasto con queste piastrelle. Un’altra tipologia attualmente molto in voga attualmente è quella del mosaico, che si abbina molto bene allo stile shabby chic o classico delle altre stanze. La scelta del mosaico è molto indicata per il rivestimento di parti di pareti o di muretti divisori, e della zona doccia, con la creazione di un contrasto con le altre zone del bagno. Nel caso in cui le altre stanze presentino il pavimento in parquet, una soluzione molto indicata è quella delle piastrelle in gres porcellanato, che si trovano in commercio con l’effetto legno. Per chi ha arredato le altre stanze con toni scuri la scelta giusta è quella delle piastrelle in ardesia, mentre per dare un “richiamo” al passato si devono scegliere le “cementine“.

Come scegliere le piastrelle per il vostro bagno in base all’arredamento di casa ultima modifica: 2019-03-22T18:36:04+00:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.