Come scegliere la tua nuova cucina: 5 consigli utili

Quali sono gli elementi da tenere in considerazione prima di acquistare una nuova cucina?

Ecco una lista di 5 consigli utili da tenere in considerazione:

Materiali di qualità

La scelta di una nuova cucina si basa soprattutto sulla qualità dei materiali. Generalmente, il costo è sempre un indicatore del buon livello di qualità e del design. Per valutare la qualità dei materiali della cucina è preferibile, ovviamente, esaminarla di persona leggendone attentamente le schede tecniche.

La qualità dei materiali è fondamentale: la cucina, infatti, è uno degli ambienti domestici più vissuti e sottoposti ad un’usura continua e frequente, complice sia un uso abituale e quotidiano sia le particolarità ambientali, come calore, vapore ed umidità.

La struttura

La cucina è composta dalle ante, dalla struttura e dagli elettrodomestici. Pochi, tuttavia, sanno che la struttura e le ante spesso sono realizzate da ditte esterne che operano per conto di numerosi marchi. Il 90% delle cucine presentano una struttura con pannelli realizzati in truciolare e rivestiti in melaminico.

Anche se i pannelli sono gli stessi in termini di materiali è pur vero che non hanno le stesse caratteristiche, le stesse che differenziano una cucina di qualità da una economica.

Innanzitutto, è bene aprire e chiudere le ante, per verificare la loro faccia interna, magari controllando che il rivestimento colorato esterno vi sia connesso perfettamente e non presenti sbavature o imperfezioni.

Attenzione ai cassetti: fategli scorrere per controllarne la qualità del materiale e prestate attenzione che gli spigoli siano realizzati con cura. Infine, è bene controllare la rifinitura dei bordi. Attenzione: una cucina di buona qualità ha pannelli con uno spessore di 1,8 cm. Se lo spessore è maggiore, lo sarà anche la sua qualità. Inoltre, le cucine migliori per resistenza all’umidità sono quelle con marchio V100.

Le parti meccaniche

Per quanto riguarda le parti meccaniche (cioè le guide per i cassetti, i braccetti per pensili e le cerniere per le ante), bisogna tener presente la continua usura a cui sono sottoposte a causa delle frequenti sollecitazioni. 

L’elemento che si deve considerare per la scelta delle guide è la praticità, cioè la facilità di chiusura ed apertura delle ante e dei cassetti. Si differenziano tra loro per la qualità dei materiali usati, per la portata e per la fluidità dei binari. Quelli migliori possono sostenere fino a 60 kg.

I frontali

Per quanto riguarda i frontali, prima di scegliere una cucina, bisogna valutare bene il materiale con cui sono realizzati per poi confrontarli. I frontali possono essere in laccato, in laminato, in legno massello, in impiallacciato oppure in vetro. Attenzione: se si tratta di frontali in legno massello si parla di ante classiche, realizzate con listelli di legno. Se sono in impiallacciato, invece, si tratta di pannelli di truciolare rivestiti in legno usati in cucine moderne e ad anta liscia.

Gli elettrodomestici

La scelta degli elettrodomestici, invece, si basa sulla funzionalità e la praticità degli strumenti che devono soddisfare le vostre esigenze e necessità. È buona norma, in ogni caso, optare per elettrodomestici di qualità che offrano le migliori garanzie e che appartengano alle migliori classi energetiche. In questo caso avrete una maggiore garanzia di durabilità nel tempo oltre che un dispendio minore di consumi, per un risparmio che durerà nel tempo.

Come scegliere la tua nuova cucina: 5 consigli utili ultima modifica: 2015-03-27T15:34:35+00:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.