Come riconoscere un divano di qualità: ecco gli aspetti da tener presenti

Scegliere un divano di qualità è estremamente importante in quanto è proprio da questo che dipendono la comodità e la durata nel tempo.

Gli aspetti da considerare al momento dell’acquisto sono diversi, ma seguendo alcuni semplici consigli si riuscirà a fare la scelta migliore.

Struttura: la qualità parte dall’interno

Un divano di qualità è caratterizzato prima di tutto da una struttura solida e robusta, che sia in grado di resistere alle diverse sollecitazioni garantendo al tempo stesso un’ottima tenuta del sistema di molleggio. Eccellenti sono i sofà dotati di ossatura portante in legno massello, preferibilmente di pioppo o abete, caratterizzati da un’elevata resistenza meccanica.

Per massimizzare il comfort, la struttura può presentare sedute e schienali allungabili e/o reclinabili che, nei modelli di qualità più elevata, possono essere comodamente regolati grazie ad un meccanismo elettrico che permette di farlo senza alcuno sforzo.

Imbottitura e rivestimento: non solo estetica

I cuscini di schienale e seduta devono garantire il massimo comfort ed è per questo che l’imbottitura riveste un ruolo di primaria importanza in un divano.

Tra i vari materiali, il migliore in commercio è sicuramente il poliuretano espanso indeformabile: ottimo per il basso impatto ambientale dovuto al non utilizzo di clorofluorocarburi, esso ha una particolare struttura a nido d’ape che garantisce traspirabilità e leggerezza.

Altrettanto valide sono, inoltre, le imbottiture in misto piuma, caratterizzata da uno strato di poliuretano espanso all’interno di due strati di piuma d’oca vergine e in grado di garantire una morbidezza ancora maggiore.

Per quanto riguarda il rivestimento, infine, la qualità del divano si misura in termini di resistenza: tessuti e pellami devono essere stati opportunamente testati per certificarne la durata nel tempo attraverso metodi volti ad analizzare la resistenza allo sfregamento scongiurando, quindi, pericoli come scolorimento, formazione di pallini o sollevamento di fili dalla trama.

Come riconoscere un divano di qualità: ecco gli aspetti da tener presenti ultima modifica: 2016-08-27T09:53:18+00:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.