Come organizzare l’armadio

Organizzare il proprio armadio è molto importante per mantenere l’ordine nella tua stanza. Una buona organizzazione deve essere fatta seguendo alcuni passaggi essenziali. Si parte dall’esame dei vestiti, per decidere quali sono quelli veramente necessari, e successivamente si deve riorganizzare il tutto nella migliore maniera. Ecco come.

Il primo step

Si inizia togliendo tutti i vestiti dall’armadio, tirandoli fuori dai cassetti nei quali sono contenuti o dai ripiani o dai bastoni appendiabiti ai quali sono appesi. Subito dopo è necessario sistemarli ben piegati eseguendo delle pile ordinate, magari sul letto. Ora si deve decidere quali vestiti tenere e si parte da quelli che sono stati indossati di frequente negli ultimi tempi, poi si esaminano quelli delle stagioni successive, ad esempio quelli della primavera e dell’estate, se si effettua questa operazione durante l’inverno. Naturalmente la scelta viene effettuata anche considerando il “valore affettivo” che hanno alcuni abiti o elementi del vestiario, ad esempio maglioni fatti a mano appositamente da una persona cara, oppure la divisa della squadra nella quale si è militato da giovani. In tutti i casi si deve cercare di ridurre al minimo anche questi indumenti.

Il secondo step

A questo punto si devono analizzare tutti i capi tolti dall’armadio e fare una scelta; ad esempio, se alcuni non sono stati indossati da oltre un anno e sono in buone condizioni e senza alcun valore affettivo si può prendere in considerazione la loro donazione, mentre i vestiti o capi di abbigliamento logori è preferibile buttarli. Si possono donare anche capi di vestiario troppo stretti senza attendere di poterli indossare di nuovo. Per la donazione si possono scegliere varie formule, da quella ad un amico od un parente fino a quella alle numerose organizzazioni umanitarie. Dopo aver effettuato la scelta, si passa a una pulizia generale interna dell’armadio, in modo da poter iniziare a riporre i capi di vestiario, e se lo spazio è limitato è necessario optare per la “stagionalità” mettendo nelle posizioni più accessibili quelli della stagione in corso.

L’ultimo step

A questo punto si tratta di organizzare al meglio i vestiti nell’armadio e si deve iniziare appendendoli in modo da guadagnare spazio ed avere più facilità nella ricerca. Un altro criterio di organizzazione da seguire è quello della tipologia degli indumenti, cercando di raggruppare quelli che appartengono allo stesso tipo, come ad esempio camicie, abiti, maglioni, pantaloni o gonne. Una separazione importante è quella tra abiti per il tempo libero e indumenti da lavoro. Per organizzare i vestiti nell’armadio è bene sistemarli in base alla frequenza con la quale sono indossati ed utilizzare delle grucce con colori diversi che diano riconoscibilità al tipo di indumento. Per una buona organizzazione si possono usare anche dei contenitori in carta od in plastica.

Come organizzare l’armadio ultima modifica: 2019-10-23T13:04:53+01:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve