Si riceve su appuntamento Tel. 0833 533206 Lun-Ven 09.00-13.00 16.30-20.15 Sab 09.00-13.00

Come arredare un ingresso unito al soggiorno di casa

Soprattutto negli appartamenti dalle metrature più ridotte, ci si trova spesso nella situazione di dover arredare una zona giorno che non é strutturalmente divisa dall‘ingresso. In tal caso bisogna prestare attenzione ad alcuni importanti dettagli, per ottenere comunque un po’ di privacy e indipendenza ma senza cadere nel disordine.

Valutare la necessità di separazione

Innanzitutto vorremo chiederci se una separazione è necessaria, e se lo è, se vogliamo sia una separazione netta o più graduale.
Ci possono essere differenti gradi di separazione tra ingresso e soggiorno. Una separazione soft può essere data da semplici elementi decorativi quali una pianta, una separazione più netta ma reversibile può essere ottenuta tramite una tenda, che può essere chiusa o aperta in base alle occasioni e alle esigenze, mentre separazioni più nette e categoriche si ottengono con mobili alti, quali librerie o armadi, o persino con pareti in cartongesso.

Separare con decorazioni

Nella prima delle nostre scelte, un elemento decorativo può fungere da divisore senza chiudere completamente l’ambiente, separando in maniera leggera. Un vaso o una struttura da utilizzare per appendere giacche e borse entrando in casa possono assolvere a questo compito. Oltre a ciò, librerie passanti che non precludono completamente la vista del soggiorno sono un’altra ottima opzione.

Separazioni più nette

Tre le scelte che separano ingresso da zona soggiorno in maniera più netta, strutture più rigide offrono un valido aiuto.
Un’armadiatura che separi le due aree non solo funge da separatore, ma aggiunge anche spazio per contenere e riordinare, sempre molto ricercato in abitazioni dal volume ridotto. Tuttavia, gli armadi classici con ante e cassetti potrebbero risultare controproducenti e poco gradevoli; pertanto è meglio optare per ante scorrevoli, meglio ancora se specchiate per dare un’illusione di apertura e ampiezza, e per scelte cromatiche tenui e che contribuiscano ad un look accogliente.

Elementi grafici da considerare

Vale la pena sottolineare che, separando l’ingresso dal soggiorno, potremmo perdere in luminosità; pertanto le scelte cromatiche e l’illuminazione artificiale giocheranno un ruolo importantissimo. Per valorizzare l’ingresso e il soggiorno nascosto, scegliete colori chiari, toni neutri e puliti, ed elementi decorativi naturali. Piante, quadri e decorazioni verticali a parete aiuteranno molto a rendere l’ambiente visivamente gradevole, ma fate attenzione al disordine: la zona dovrà risultare congrua e coerente, meglio se arredata con elementi minimal e ben amalgamata.

Come arredare un ingresso unito al soggiorno di casa ultima modifica: 2022-08-16T11:30:02+02:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appassionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.