Colori Pareti: come abbinarle nel modo giusto

La scelta della tinta perfetta per i nostri ambientiinterni non è, e non deve, essere dettata unicamente da elementi di tipo estetico, ma deve essere condotta tenendo massimamente conto del fattore più importante: il bio-comfort.

Questione di Salute

L’ottima vivibilità delle nostre abitazioni, così come di tutti quei luoghi in cui trascorriamo la gran parte del nostro tempo, infatti, rappresenta il primo passo verso uno stile di vita sereno e, soprattutto, sano.

La Teoria dei Colori

A questo proposito, ci viene in grande aiuto la teoria dei colori che da più di 200 anni ce ne illustra i segreti più o meno nascosti.

Ogni colore svolge una diversa azione sul nostro stato psico-fisico; i toni del rosso, dall’arancione al giallo, sono considerati energizzanti, mentre un effetto diametralmente opposto lo esercitano tutte le tonalità dell’azzurro, fino ad arrivare al verde, noto per la sua valenza di “assoluta purezza”.

Sulle base di queste pochissime informazioni, già possiamo iniziare a tirare qualche conclusione interessante: le pareti delle stanze destinate al riposo come le camere o semplicemente al relax come i salotti dovranno avere colori che richiamino le varie sfumature dell’azzurro; il rosso, l’arancione, il giallo – anche se chiaro – sono tinte da usare per vivacizzare ambienti quali la cucina, il soggiorno, un eventuale zona gioco per i nostri piccoli.

Ovviamente, il bianco – sia candidamente tale sia tendente al beige o comunque cromaticamente contaminato – può essere applicato a qualsiasi parete e abbinato a qualsiasi altra tinta, magari per le modanature o le cornici di finitura.

Colori Pareti: come abbinarle nel modo giusto ultima modifica: 2017-06-18T13:17:00+00:00 da Flavio

Flavio

Coniuga la sua passione per la scrittura con quella per l'arredamento. Adora scrivere, fornendo consigli utili ai propri lettori.