Tel. 0833 533206 Lun-Sab 09.00-12.30 16.00-20.00

Arredamento moderno: le porte filo muro

Una delle ultime tendenze in fatto di interior design è quella delle porte filo muro. Una soluzione che non è adatta a tutti gli ambienti, ma può garantire flessibilità alle abitazioni nelle quali viene installata. Scopriamo i pro e i contro di questa soluzione.

Le porte filo muro e le loro caratteristiche

La caratteristica principale delle porte filo muro è la mimetizzazione che, grazie alla mancanza del telaio a vista, hanno con i materiali e le finiture che le circondano, sia per quanto riguarda i pavimenti che per le pareti. Questo le rende perfette per essere installate nelle abitazioni contemporanee, arredate secondo lo stile minimal. Una delle scelte migliori dal punto di vista dell’estetica è quella del pannello porta “a tutta altezza”, che partendo dal pavimento arriva sino al soffitto, non fermandosi alla classica misura in altezza di 2,40 metri. Grazie alle sue maxi proporzioni questa porta a scomparsa ottiene il risalto giusto ed evita di risultare fuori scala. Le porte filo muro sono dotate di varie tipologie di apertura, da quella scorrevole a filo muro a quella a bilico a quella a battente.

Porte a filo muro scorrevoli

Questa tipologia è la migliore quando si ha la necessità di guadagnare spazio, con un risparmio di circa il 10% e permette movimenti più agevoli sia nei corridoi che nei disimpegni più angusti. Con i pannelli scorrevoli, sono l’ideale per mettere in comunicazione tra loro due stanze attigue, oppure per dividere in due parti una stanza di grandi dimensioni, ricavando ad esempio un bagno in camera da letto.

Porte filo muro a bilico e a battente

Le porte filo muro a bilico vengono utilizzate soprattutto per i grandi ambienti. Sono incernierate a un perno del tipo “a scomparsa” fissato nel soffitto e nel pavimento. Queste porte possono essere aperte da entrambi i lati, grazie alla rotazione attorno al proprio asse e risultano molto scenografiche. Le porte filo muto a bilico sono molto utilizzate per realizzare le chiusure per le maxi cabine armadio. Il tipo a battente viene scelto da chi vuole dare una “continuità visiva” con la parete nella quale è installata. Questo si ottiene grazie a dettagli come le maniglie mimetiche e le cerniere a scomparsa. Questa tipologia di infissi può anche essere coordinata con le porte d’ingresso e dotata di battiscopa a scomparsa.

Suggerimenti per l’installazione delle porte a filo muro

Uno dei vantaggi delle porte a filo muro è sicuramente quello della grande scelta di finiture, con il pannello che viene fornito sia verniciato che grezzo e che può quindi essere dipinto con lo stesso colore delle pareti. Per chi lo desidera è possibile anche avere un pannello rivestito o realizzato con il vetro. Le porte a filo muro sono molto versatili e installabili anche in pareti di cartongesso e con dimensioni standard oppure su misura. Se inserite in un arredamento in stile rustico o classico, le porte a filo muro potrebbero un po’ stonare e per questo si consiglia un rivestimento in boiserie di legno. Per la posa è necessario affidarsi a degli installatori esperti.

Arredamento moderno: le porte filo muro ultima modifica: 2020-11-13T11:25:34+01:00 da Vito

Vito

Vito, da sempre appasionato di arredamento e 3D. Cerca di unire le due passioni per presentare un prodotto su misura. Scrive da ormai 5 anni sul blog.