Arredamento, le cinque tendenze arrivate in piena crisi coronavirus

Dopo ben 2 mesi di allarme e di auto-isolamento, gli italiani hanno una nuova consapevolezza di come arredare la propria casa, con 5 trend arrivati come un fulmine a ciel sereno, in piena crisi Covid-19.

Parola d’ordine funzionalità

Tutto in casa deve essere utile e funzionale, deve avere una precisa collocazione e facilitare la vita. La casa, soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria in cui è vissuta al 100%, deve essere pulita ed ordinata. Sì, quindi, a letti pieghevoli e tavoli allungabili che si usano al momento del bisogno e trovano una collocazione precisa quando non servono più.

Una palette cromatica neutra

Rimanere in casa deve essere piacevole, le 4 mura non devono diventare una galera: è meglio puntare su tinte neutre e delicate, naturali e luminose, come il bianco, l’avorio, il ghiaccio.

La carta da parati è out

Un classico che non piace più: le pareti rivestite che fanno tanto cottage sono troppo permanenti, mentre il trend attuale è quello di rinnovare spesso il design per renderlo più gradevole. Meglio preferire pareti chiare e alleggerite, puntando sugli accessori che si possono sostituire facilmente (come cuscini e complementi d’arredo).

La domotica in funzione del comfort e del benessere

I comandi vocali come Alexa Echo di Amazon e altri dispositivi di domotica sono una soluzione very smart per fruire della propria casa. Con la propria voce è possibile coordinare elettrodomestici, sistemi di illuminazione, persiane e basculanti per agevolare l’home living.
Ad esempio, si può pianificare il riscaldamento delle stanze al ritorno da lavoro, ritrovarsi un bagno caldo, oppure accendere il condizionatore d’estate per fruire del refrigerio dentro casa.

Un nuovo approccio eco-sostenibile

Pensare e agire green è fondamentale in un momento in cui si è segregati dentro alle 4 pareti domestiche: è necessario trovare delle soluzioni ecologiche che non inquinano, con bassi consumi.
Oltre ai sistemi di energia alternativa, come il micro eolico e il fotovoltaico, è consigliato attorniarsi di tappezzeria di cotone, lino e seta, fibre naturali al 100% che regalano un senso di pulizia.
Anche un umidificatore e un purificatore dell’aria è il top per rendere l’ambiente ancora più vivibile, utilizzando, ad esempio, degli aromi profumati e delle essenze alla lavanda, al rosmarino o al limone.
Infine, questa è l’occasione giusta per realizzare un piccolo orto casalingo, nel giardino ma anche nel terrazzo e nel balcone. Basta una piantina di basilico o di pomodoro per dare un tocco mediterraneo alla casa.

Arredamento, le cinque tendenze arrivate in piena crisi coronavirus ultima modifica: 2020-05-25T09:47:13+02:00 da Arredamenti Bleve

Arredamenti Bleve